Golazo – Recensione

di Daniel “Renberche” | Golazo

Titolo Golazo
Autore Mark Wright
Lingua versione provata Inglese
Editore versione provata Golazo Games Ltd.
Altri editori
Numero giocatori 2
Durata partita 15 – 45 minuti
Anno pubblicazione 2021
Altri titoli
Meccaniche Lancio dadi, Simulativo, Gestione punti
Dipendenza dalla lingua media, testo presente in alcune carte
Prezzo indicativo
(in data recensione, dal sito ufficiale)
Circa 25£

Se siete amanti del calcio, ricordate con nostalgia i tempi del 5-5-5, e magari seguite le partite su emittenti locali dove, causa l’impossibilità di mostrarvi le azioni vengono simulate con delle lavagne magnetiche e dei segnalini, ecco questo gioco forse può fare per voi.

| Cos’è un Golazo?

Se non avete mai sentito questa parola, vi basta guardare questo breve video, mettendovi le cuffie, per capirlo.

| Ambientazione

Golazo simula una partita di calcio. Come ambientazione credo sia sufficiente questa descrizione ma per andare un po’ più nel dettaglio, simula una partita di calcio scandita da eventi improvvisi, colpi di scena, il tutto attraverso la simulazione degli schemi tattici di gioco.

Golazo, tabellone

L’idea alla base è quella di rappresentare attraverso il tabellone e i segnalini le lavagne che si vedono nelle sezioni di allenamento ma per l’appunto in alcune rete televisive, dove vengono utilizzate per mostrare le azioni salienti di una partita. Tipo quella che ho messo qua sotto.

Direttastadio 7Gold - (GENOA NAPOLI 3 - 2) - YouTube

| Setup e regolamento

Disposto il tabellone al centro del tavolo, ogni giocatore sceglie un colore per la propria squadra (vi sono quattro casacche a disposizione, altre acquistabili separatamente) e prende un dado di gioco, caratterizzato da avere un G al posto del 6. I giocatori vanno disposti nella metà campo scelta, sopra i numeri corrispettivi.

Si mescolano le carte Evento, posizionandole coperte nell’apposito spazio, e vicino si pongono i mazzi Tiro e Parata, senza mescolarli perché non ce n’è bisogno. Si mette il token col fischietto nello spazio 0, si sceglie il primo giocatore casualmente, e si può dare inizio alla partita.

| Come funziona

Una partita a Golazo dura un numero non prestabilito di round, fino a quando l’apposito segnalino non arriva al 90° minuto di gioco e si fanno tanti turni quant’è il recupero. Lo scopo ovviamente è di fare più goal dell’avversario.

Lo schema delle fasi di round è il seguente:

  1. Tiro dei dadi
  2. Esecuzione delle mosse previste
  3. Eventi chiave

Vediamole nel dettaglio

1. Tiro dei dadi

Entrambi i giocatori tirano il proprio dado, e chi fa il totale più alto agisce per primo. In caso di parità si ritira, se invece uno dei due fa G, costui o costei pesca una carta Azione, e ne risolve l’effetto; queste carte scandiscono la durata della partita, infatti si farà avanzare di un passo l’indicatore del tempo.

Gli eventi sono di diversa natura, da invasioni di campo a elementi fortunati o meno che possono capitare al momento, tipo un passaggio ben riuscito, o una clamorosa svista. Talune di queste carte, dette Powercard, vanno corsevate e possono essere utilizzate a seconda di quanto indicato

2. Esecuzione delle mosse

Il numero risultante dal tiro di dado rappresenta inoltre il numero di mosse che si ha a disposizione. Le mosse principali previste sono le seguenti:

  • muovere un giocatore senza la palla, spostando la pedina di un passo in maniera ortogonale in una cella libera, pagando un punto movimento per spostamento;
  • muovere di un passo il giocatore con la palla, simile al moviemento ma col vincolo che non si può fare più di un passo;
  • passare la palla, il token del pallone viene passato a un compagno di squadra posto ortogonalmente, indipendentemente dalla distanza;
  • tackle, se ci si trova a uno spazio da un avversario col pallone si può fare un tackle e rubargli così il token.

Ecco un esempio di passaggi direttamente dai Simpson.

3. Eventi chiave

Ma per segnare?

Come cantava Elio “la gente vuole il gol” e pure noi se vogliamo vincere questa partita e gridare in salotto Golazo!

Per farlo la palla deve arrivare a un giocatore che si trovi in zona tiro, ovvero all’interno dell’area di rigore. Quando questo avviene si procede scegliendo due carte Tiro, raffiguranti diverse zone della porta avversaria, mentre il giocatore che controlla il portiere ne pesca una dal mazzo Save. Se quest’ultima carta combacia con quella scelta dall’attaccante il portiere avrà fatto il suo dovere, altrimenti sarà goooooooolazo (goal)!

Altri eventi possibili sono il Tiro da lontano (Long shot), similare al tiro in area di rigore ma questa volta il portiere sceglierà ben quattro carto Save e il Cross. Quest’ultimo si può attivare se l’azione parte da una delle fasce laterali del campo e per avere successo il giocatore deve, tirado tanti dadi quanti indicati, ottenere come valore la posizione di un compagno di squadra in area di rigore.

Alcune regole aggiuntive sono un tackle più aggressivo, con conseguente rischio di espulsione, e la possibilità che ad avere l’iniziativa sia chi ottiene il valore più basso col dado e non viceversa.

Pagina con le mie impressioni.

Renberche

German per vocazione e genetica, ma amante anche dei giochi storici. Segue ciò che Kickstarter produce, spesso pentendosene. Gioca a tutto ma si lamenta quando c'è un dado da tirare. Conosciuto anche come il nauta polacco, data la passione per i giochi in tema Est Europa. La mia top 3? Agricola, Twilight Struggle, Le Havre. La mia bottom 3? Unlock, Avalon e Intrigue. Perché una formica come logo? Ovvio perché adoro i giochi con le formiche (e anche api, ma dovevo scegliere). Dov'è Alkyla? C'è un articolo a riguardo. Extra: divoratore di libri, fanatico di F1, socio CICAP e web master di questo sito.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy