Tag Archives: Gioco di costruzione

Die Paläste von Carrara – Recensione del gioco e della prima espansione

Di Davide “Canopus”

Ah, l’Italia! Il Bel Paese, anche se spesso e volentieri criticato, esercita da sempre un fascino magnetico sugli stranieri: ancora ricordo fumetti americani in cui rappresentavano Venezia piena di stanze segrete colme di tesori e con la gente che si tuffava nei canali senza beccarsi strane malattie. Ma tra tutte le regioni italiane, credo che sicuramente quella che sollecita di più la voglia di vacanze italiche negli stranieri sia la Toscana, non per niente ci sono un sacco di giochi in scatola tedeschi ambientati in questa regione (sarà merito del Lucca Games o del fatto che un sacco di autori nostrani sono toscani). Ora, indovinate un po’ dov’è ambientato questo Die Paläste von Carrara? Nel Molise?!? No, risposta sbagliata :-| Questo titolo ci trasporta nella Toscana del Nord dove dovremo comprare il famoso marmo di Carrara e costruire palazzi lungo la riviera tirrenica. Ma la cosa che salta all’occhio in questo titolo non è tanto l’ambientazione, quanto l’interessante utilizzo che fa di un’enorme ruota girevole montata sul tabellone. La ruota, nella sua versione mobile quanto in quella statica, di solito stampata sul tabellone, è uno strumento che negli ultimi anni ha preso sempre più piede nei boardgames, soprattutto nei titoli gestionali. Giusto per fare qualche esempio, abbiamo: Le Havre – Ancora in Porto, Navegador, Imperial, Imperial 2030, Ora et Labora e in generale quasi tutti i titoli di un certo Mac Gerdts. Questo meccanismo, che permette la ciclicità, è solitamente utilizzato per la selezione delle azioni o la registrazione dei cambi di stato del gioco. Ma volete sapere quale sarebbe il sistema intelligente ed interessante di utilizzare la ruota presente nel gioco? Continuate a leggere…

Milestones: la colonizzazione continua

Di Alberto “Doc”

Da quando Coloni di Catan è arrivato sul mercato (nel “lontano” 1995) ottenendo un grande successo, diversi altri titoli sulla sua scia hanno proposto il tema della colonizzazione con produzione e commercio di risorse e costruzione di strade e insediamenti. A distanza di tanti anni questo filone ancora continua proponendo nuovi titoli sul genere. Milestones prodotto uscito da poco sotto il marchio Eggertspiele è uno fra questi. Vediamo meglio di che si tratta…

Hawaii – Recensione

Di Davide “Canopus”

Al momento in cui scrivo sono steso sul divano con il climatizzatore a potenza massima mentre fuori soffia un vento così caldo che i “fantasiosi” giornalisti italiani lo hanno battezzato Caronte. Cosa c’è di meglio, quindi, per rinfrescarsi di un bel gioco che ci proietta nelle splendide isole del Pacifico, note come Hawaii? Si, beh, non serve che adesso mi facciate una lista! Peccato che non vi recherete nella patria di Obama e Magnum P.I. per prendere il sole, fissare le ballerine di Hula e fare immersioni, ma per lavorare ed edificare il villaggio più maestoso dell’isola. Personalmente, ho adorato questo gioco, le strategie praticabili sono veramente tante e le partite sono sempre agguerrite ed avvincenti, per non parlare della componentistica… Il gioco è un tipico german games e quindi caratterizzato da limitate influenze di casualità e fortuna. Il titolo recensito è in lingua tedesca, ma esiste anche una localizzazione in inglese distribuita da Rio Grande Games e con un costo superiore di circa 5€ o poco più della versione in esame. Il gioco è comunque indipendente totalmente dalla lingua, potrete quindi giocare a qualsiasi versione senza problemi di comprensione.

Inca Empire – Recensione

Di Davide “Canopus” Tommasin Inca Empire

Questo splendido gioco di connessione e costruzione edifici non è altro che il remake di Tuhuantinsuyu, del medesimo autore e pubblicato nel 2004. L’originale era un gioco estremamente spartano, che prevedeva di disegnare le connessioni su un foglio di carta plastificata tramite dei pastelli colorati, per poi cancellare i segni con la gomma a fine partita. Non vi spaventate, la nuova versione è sicuramente più lussuosa, con materiali di ottima qualità e tasselli in legno per indicare le connessioni. L’aspetto grafico è stato lasciato alle cure di Alexandre Roche, brillante illustratore di Rattus, Singapore e Troyes, sebbene, a mio modestissimo parere, Inca Empire non è sicuramente tra le sue opere meglio riuscite. Nel 2011 la Cranio ha proposto una localizzazione in italiano di questo titolo, reperibile con un prezzo tra i 40 e i 45€ (costa meno dell’edizione inglese, strano!). Il gioco ha anche una piccola componente didattica dato che, per far calare i giocatori nell’ambientazione, fornisce poche ma interessanti informazioni sulla civiltà Inca. Ammetto che in materia sono un po’ ignorante e degli Inca sapevo solo che stavano in Sud America, ho quindi trovato “formative” le informazioni fornite dal manuale, inoltre l’ambientazione caratterizza le meccaniche di gioco.

Cyclades, il videotutorial

Nell’arcipelago delle Cicladi, al largo delle coste di una divisa Grecia, le grandi città (Sparta, Atene, Corinto, Tebe e Argo) stanno crescendo e dandosi battaglia l’un l’altra per stabilire la loro supremazia, sotto lo sguardo benevolo degli Dei.

Dimostrate la supremazia della vostra città diventando il primo giocatore ad avere 2 Metropoli alla fine di un ciclo (turno).

Tutti i dettagli del funzionamento del gioco in questo nuovo videotutorial di TOCCA A TE

Cyclades: Hades, il videotutorial

Le Cicladi sono attualmente in una condizione di pace, ma il suono delle battaglie furiose echeggia ancora nei nostri ricordi. Si tratta di una pace duratura o solo una breve tregua? Si sussurra che Ade tornerà presto, portando con sè le sue falangi dei non-morti e le navi fantasma.
Ogni città-stato dovrà dimostrare la sua abilità a reclutare eroi potenti, guadagnando il favore di tutti gli dei dell’Olimpo, anche del terrificante Ade, e di estendere la sua supremazia sui suoi avversari…

Tutti i dettagli del funzionamento del gioco in questo nuovo videotutorial di TOCCA A TE

Puerto Rico, il videotutorial

Cercatore d’oro, capitano, sindaco, colonizzatore, artigiano oppure costruttore? Quale ruolo interpreterai nel nuovo mondo? Possiederai le piantagioni più floride? Costruirai i palazzi di maggior valore? Hai un solo obiettivo: ottenere il maggior benessere e il più alto rispetto! Questo è rappresentato dal giocatore che guadagnerà il maggior numero di punti vittoria.

In Puerto Rico, la partita è divisa in più round. Durante ciascun round ogni giocatore sceglie uno tra i sette diversi personaggi disponibili e offre quindi a tutti gli altri giocatori (procedendo in senso orario) la possibilità di eseguire le azioni associate al personaggio stesso. Ad esempio il colonizzatore può disporre nuove piantagioni grazie alle quali, con l’aiuto dell’artigiano, i giocatori producono merci. I giocatori possono quindi vendere queste merci all’emporio con il commerciante oppure, con il capitano, spedirle nel vecchio mondo. Grazie al denaro guadagnato i giocatori possono, con il costruttore, edificare palazzi nella città e così via. Il giocatore che meglio gestirà il continuo alternarsi dei diversi ruoli, le azioni associate e gli speciali privilegi diverrà il più prospero, il più rispettato e di conseguenza il vincitore della partita.

Il vincitore è colui che guadagna il maggior numero di punti vittoria.

Tutti i dettagli del funzionamento del gioco in questo nuovo videotutorial di TOCCA A TE

Through the Ages: A Story of Civilization, il videotutorial

Ciascun giocatore dovrà sviluppare una civiltà partendo dall’antichità fino ai tempi moderni, cercando di lasciare la propria impronta sulla storia.

La tua civiltà guadagnerà Punti Cultura grazie alla sua influenza sugli affari mondiali attraverso letteratura, religione, costruzioni meravigliose, grandi leader, e trattati internazionali. Non tutte le influenze sono sempre positive: puoi condurre la tua civiltà con soldati e spade, o fare la storia grazie ad un assassinio. Sta a te decidere se la tua civiltà lascerà il segno incoraggiando le arti, lanciando una crociata o costruendo fast food.

 

Tutti i dettagli del funzionamento del gioco in questo nuovo videotutorial di TOCCA A TE

Privacy Policy