Hero Realms da Essen con furore

di Marco “alkyla” Oliva

La mia prima Essen si è chiusa con due giorni di anticipo rispetto agli altri colleghi Gioconauti. Nel momento in cui scrivo sono ancora lì a sudarsela tra gli stand. Il mio pensiero va a loro.
Così l’attesa del volo di rientro in aeroporto a Dusseldorf andava ingannata in qualche modo. Devo proprio dirvi come? Direi di no. Passerei direttamente al “con cosa”. Dopo un’iniziale sortita a Not Alone, di cui vi abbiamo già ragguagliato nel Live Blogging, ci siamo dedicati ad Hero Realms ed ecco com’è andata a finire.

hero realms carteHero Realms è la reimplementazione in chiave fantasy del popolare deck-building spaziale Star Realms. Per chi non conoscesse il sistema, si tratta di un gioco di carte preferibilmente per due in cui, per vincere, ogni giocatore deve azzerare i punti dell’avversario. Nel proprio turno ciascuno pesca 5 carte dal suo mazzo e le gioca per sfruttare le abilità descritte, le monete rappresentate, utili per acquistare e piazzare tra i propri scarti altre carte da un pool comune di 5 carte scoperte, e le spade, usate per attaccare l’avversario o i suoi campioni. Al termine del turno tutte le carte giocate vengono scartate, ad eccezione dei campioni, alcuni dei quali fanno da muro ai punti vita del proprietario grazie all’abilita di guardia.
Le carte appartengono a 4 fazioni diverse, identificate dall’icona in alto a sinistra. Le Imperiali hanno la particolarità di fornire effetti di cura, le Selvaggi e le Necros si concentrano sugli attacchi ed infine con le Gilda si ottengono sostanzialmente monete. Molto godibili gli effetti alleati (quelli nella parte bassa della carta, sotto la linea di separazione) che si attivano ogni qual volta il proprietario gioca altre carte della stessa fazione.

hero-realms-sessioneÈ il deck-building nella sua forma più pura, che fa delle tantissime combo realizzabili il suo punto di forza. Rispetto al predecessore guadagna in fascino già con ambientazione e disegni più accattivanti, ma oltre alla modalità base, in cui tutti partono coi medesimi mazzi e punti vita, abbiamo avuto modi di provare anche i pacchetti personaggi venduti a parte. In questa versione espansa ogni personaggio (dal Combattente, al Ranger, al Ladro, al Mago, etc., in entrambi i sessi fronte-retro) ha punti vita diversi, il suo mazzo e una coppia di carte che partono già in gioco: un’abilità one-shot molto potente da cestinare dopo l’uso e un’abilità ricorrente da sfruttare al costo di due monete. Una menzione speciale va al segnapunti vita. Ogni giocatore dispone di una coppia di carte a doppia faccia che opportunamente ruotate e sovrapposte indica in maniera molto chiara il punteggio attuale. E come se non bastasse, la confezione prevede anche una modalità multiplayer. Non ho ancora avuto modo di provarla, ma ad occhio continuerei a consigliare Hero Realms nella versione 1 vs 1.

Insomma tante ulteriori marce in più per Hero Realms rispetto ai predecessori della serie, che non potranno che entusiasmare gli appassionati del genere…e noi Gioconauti. Anche al di fuori del Terminal 1 di Dusseldorf.

Un commento a Hero Realms da Essen con furore

  1. Dadofelix ha detto:

    Sono un fanatico della White Wizard Games (e di Epic, in particolare).
    Ad essere sincero non mi aspettavo un commento di Hero Realms tanto positivo da parte di King Alkyla.

    Adesso ho un’acquolina in bocca che neppure i cani di Pavlov…

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Featuring Recent Posts WordPress Widget development by YD