Coimbra

Coimbra – Recensione

di Davide “Canopus” | Coimbra

Se nella stessa frase mettiamo Portogallo e giochi in scatola, la mente volta direttamente ad Azul (che per chi non lo sapesse sono le tipiche piastrelle bianche e blu portoghesi) ormai alla sua terza reincarnazione con Sintra e Summer Pavilion. Ma il paese del baccalà sta ispirando una gran quantità di titoli: Lisboa, Estoril 1942, Porto e, non ultimo Coimbra. Ok, i puntigliosi tra voi obietteranno che molti di questi titoli sono effettivamente di autori portoghesi, ma non perdiamoci in sottigliezze che scrivere le introduzioni alle recensioni non è mai cosa semplice. Frutto delle teste di Virgilio Gigli e Flaminia Brasini, autori nostrani che hanno dato vita a titoli ben noti come Lorenzo il Magnifico, Egizia e, direttamente dall’ultimo spiel, Terramara. Il coloratissimo Coimbra ci porterà nell’epoca dei grandi esploratori, in questo periodo storico la città è particolarmente fiorente, ma anche pericolosa e dovrete proteggere o corrompere importanti cittadini appartenenti ad una delle 4 classi sociali più in voga della città a suon di piazzamento di dadi. Inoltre dovrete investire in viaggi oltre oceano e stringere rapporti con i monasteri sparsi per la regione, andandoci in visita ovviamente. Se dovessi descrivere Coimbra con una sola frase lo definirei un eurogame, lineare ma non poi così semplice, con un forte interazione che certe volte diventa forse un po’ troppo diretta. Ma bando alle ciance e andiamo a mangiare un po’ di Bacalahu à Brás…

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

ERA: Medieval Age – Recensione


di Alberto “Doc” | ERA: Medieval Age

 

Uscito da poco anche nella sua versione italiana sotto il marchio di Cranio Creations, ERA: Medieval Age è una delle novità che sono state proposte da Eggert Spiele durante l’ultima fiera internazionale del gioco ad Essen. Vista la mia passione per i City-building non potevo tornarmene a casa senza una copia in valigia e così eccomi qui a parlarvene dopo essermi goduto diverse partite sia con i mei gruppi di gioco che nella sua modalità in solitario.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Miniboard #35: Tiny Town

iconadi Luca “Maledice” | Tiny Towns

In Tiny Towns, la tua città è rappresentata da una griglia 4×4 nella quale si inseriscono cubi di risorse in pattern specifici per costruire edifici. Ogni edificio ottiene punti vittoria (PV) o permette l’acquisizione di abilità. Le risorse saranno, scelta a turno da un giocatore prestando attenzione alle proprie necessità e sopratutto quelle degli altri. Quando nessun giocatore può piazzare più risorse o costruire edifici, il gioco termina e ogni casella senza edificio vale -1 PV. Scopriamo insieme il City Building di casa Aeg portato in Italia dalla Raven. Buona Visione…

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Marco Polo 2, il videotutorial

iconadi Sara “Miss Meeple”  Trecate | Marco Polo 2

Marco Polo si accinge a tornare a casa dopo il suo viaggio in Cina, e dopo il grande successo di Sulle tracce di Marco Polo, ecco comparire Marco Polo 2, titolo presentato ad Essen Spiel 2019 edito da Hans im Gluck, ma presto in Italia grazie a Giochi Uniti.

Si tratta sempre di un gioco di Simone Luciani e Daniele Tascini, è molto simile all’originale, ma apporta qualche sostanziale modifica. Viaggiare diventa più semplice ed economico, si possono usare da 1 a 3 dadi a seconda dei passi che si vogliono fare. Viaggiare permette di ottenere molti punti a fine partita (in base a quante città con stemmi diversi si sono visitate) e di raggiungere città con dei contratti al loro interno, che è diventato l’unico modo per ottenere contratti da risolvere.

C’è una nuova risorsa, la giada, che è praticamente un passe-partout. Vi servirà per ottenere più risorse al mercato, e funziona com jolly al posto di cammelli o monete. Il mercato è differente dall’originale, prendete più risorse se usate un dado di maggior valore, e/o se spendete delle giade.

Siamo di fronte ad un Marco Polo più ampio, meno claustrofobico. Si riesce bene o male a fare quello che ci si prefigge, a raggiungere le proprie destinazioni, e tutto sta nello sfruttare al meglio l’abilità del proprio personaggio, le carte azione e i propri obiettivi segreti.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Miniboard #34: Terrors of London

iconadi Luca “Maledice” | Terrors of London

Terrori di Londra è un gioco di carte competitivo con un tema horror vittoriano. Ogni giocatore assumerà il ruolo di Overlord, ognuno con un’abilità unica e due carte influenza uniche scelte tra quattro. Durante il gioco, i giocatori aggiungeranno mostri di quattro diverse fazioni (Bestie, Mortali, Spiriti e Non Morti) al proprio mazzo tramite l’acquisto al mercato, che possono formare orde per concatenare combo sempre più potenti. I giocatori acquisiranno anche potenti reliquie, che potranno immediatamente usare per le loro abilità uniche. Il primo giocatore a ridurre la vita del proprio avversario a zero. Un gioco della Kolossal Games che rivede le meccaniche classiche di Dominion in una grafica spettacolare. Buona Visione….

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

A proposito di Warhammer -Live

di Gioconauta | A proposito di Warhammer| Live

In questa diretta (che vi ricordo potete veder comunque in un secondo momento in differita) scopriamo che cosa succede nell’universo di Warhammer. Scopriremo la sua evoluzione, le sue doti-difetti e la sua ambientazione mettendo a confronto esperti e non per scoprire insieme il segreto del successo di questo brand prodotto da Games Workshop nel 1986.  Vediamo cosa succede quando un german tira 40 dadi? Ospiti della puntata i maestri del wargame del canale Youtube Cousins’ War Italia. Buona Visione….

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Duck in Tow

Duck in Tow, anatre come se piovesse

di Daniel “Renberche” | Duck in Tow

Per quegli arditi che s’imbattono con una certa regolarità nella lettura dei miei articoli sarà noto il fatto che le ambientazioni insolite in tema animali sono un’attrattiva quasi irresistibile per il sottoscritto. Formiche, api, orsi, ma ora raggiungiamo forse l’apice, con loro: le anatre! Questi simpaticissimi animali da stagno, spesso confusi con le loro cugine più frivole, che danno benessere alla sola visione sono le protagoniste di questo articolo. Buona lettura e…quack quack quack!

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Orléans Stories, il videotutorial

iconadi Sara “Miss Meeple”  Trecate | Orléans Stories

Ad Essen Spiel 2019 è stata presentata una nuova versione di Orléans, gioco di Reiner Stockhausen, di cui potete vedere un videotutorial sulle pagine di questo sito. Si tratta di Orléans Stories, il meccanismo di gioco di bag building è lo stesso, ma sono state aggiunte alcune peculiarità e soprattutto si è cercato di dare un impianto narrativo al gioco.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Privacy Policy