Ventura Battle System: The Fall of the King

Ventura Battle System: The Fall of the King

di Daniel “Renberche” | Ventura Battle System: The Fall of the King

Tra tutte le prigionie della Storia quella di re Enzo è sicuramente una delle più particolari. Sconfitto dopo la battaglia rimase prigioniero a Bologna per più di vent’anni, ricevendo spesso la visita di nobili donzelle, vivendo di fatto in un palazzo, ottenendo infine un solenne tributo al suo funerario con annessa sepoltura nella medesima città. Insomma se avete un impero da rappresentare e non sapete quale Comune sfidare fate un pensiero alla città emiliana, magari perderete ma avrete la pensione garantita. Buona lettura!

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Trench Club

Trench Club, unità in gioco per la vittoria!

di Daniel “Renberche” | Trench Club

Uno degli aspetti che caratterizzò e definì la Prima Guerra Mondiale fu l’innovativo uso massiccio dei mezzi corazzati. Usati per spostare le truppe, per distruggere postazioni nemiche, bombardare aree, hanno caratterizzato il conflitto in modo drammatico. E se la Grande Guerra introdusse a pieno questi elementi, un gioco basato su di essi può essere la base per introdurre i giocatori, al più innocuo, passatempo dei wargame. Buona lettura!

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Your friend is sad…so let’s play!

di Daniel “Renberche” | Your friend is sad

Quante volte nella vita ci è capitato il difficile ma gradito compito di risollevare il morale di un amico? C’è chi propone la pesca, chi la birra, altri costruiscono muri di cuscini, io in generale propongo una partita ad un gioco da tavola. Buona lettura!

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Arkham Noir

Arkham Noir – Caso #1 e Caso #2 – Recensione

di Davide “Canopus” | Arkham Noir

Lockdown o non lockdown, negli ultimi anni i giochi in solitario hanno visto una certa crescita, al punto che ormai è più difficile trovare un titolo senza modalità solitaria che con. Io non sono un gran fan del gioco in solitario, è un rapporto forzato, più dovuto al fatto di dare panoramiche complete nelle recensioni che ad un reale bisogno di giocare da solo. Ma confesso di essere un grande fan di Lovecraft, e diciamocelo, i suoi racconti conditi di follia e orrore sono particolarmente adatti per ispirare avventure da affrontare in solitario contro il gioco. Arkham Noir è in realtà una serie di due titoli (per ora), “Gli omicidi del culto della strega” e “Richiamato dal tuono”, simili tra loro e basati sulla stessa meccanica di set collection di carte, quindi ho deciso di scrivere una recensione unica per entrambi. Ora, solleviamo una questione importante quando si parla di Lovecraft: si sa che i suoi racconti possono essere fonte di ispirazioni per bellissime ambientazioni (un titolo tra tutti Arkham Horror) o utilizzati a sproposito per giochi che non centrano nulla con i Grandi Antichi (qualcuno ricorda Ascensum?). Arkham Noir verso quale estremità dello spettro virerà? Scopriamolo…

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Harry Potter: House Cup Competition

Harry Potter: House Cup Competition, 50 punti a…

di Daniel “Renberche” | Harry Potter: House Cup Competition

Un meccanismo abbastanza sballato a Hogwarts è quello dell’assegnazione dei punti alle Case. Se sei un brillante Corvonero che risolve equazioni non lineari alle derivate magiche forse potrai guadagnare dieci punti, se appartieni a Tassorosso e vinci il nobel per la Pace forse quindici, ma se ti chiami Harry Potter e/o sei di Grinfondoro, allora guadagnerai cento punti per ogni volta che ti laverai i denti la mattina. In questo magico mondo di favoritismi proviamo a mettere un po’ di sana salsa german e vediamo se per una volta la situazione potrà cambiare. Buona lettura!

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Libreria Mobile di Mezzanotte #6 | Guida Omnicomprensiva di Xanathar

di Marco “alkyla” Oliva | La libreria mobile di mezzanotte #6 | Guida Omnicomprensiva di Xanathar

Che siate giocatori o Master, non importa; le opzioni per espandere i mondi da ruolare in D&D non basteranno mai!

Ad alleviare le nostre brame l’imprescindibile Guida Omnicomprensiva di Xanathar, manuale d’espansione regole per Dungeon & Dragons quinta edizione.

E nessun luogo è più adatto per sfogliarlo assieme, se non la calda, accogliente Libreria Mobile di Mezzanotte.

In bocca al pesce rosso…

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La libreria mobile di mezzanotte #5 | Super Blood Harvest

di “riivaa” | La libreria mobile di mezzanotte #5 | Super Blood Harvest

 

Vampiri lunari, draghi marziani, ziggurat venusiane…

Super Blood Harvest è un arazzo lisergico tessuto dall’arte dell’artista-autore Dirk Leichty e l’ultimo acquisto della Libreria Mobile di Mezzanotte.

Ne avevamo parlato l’anno scorso: QUI!

Ma dopo mesi di attesa è finalmente giunto il momento di sfogliarlo…

Quindi non dilunghiamoci ulteriormente. Allacciate i dadi, imbracciate le matite e preparatevi al trip!

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La libreria mobile di mezzanotte #4 | Traveller


di Alberto “Doc” | La libreria mobile di mezzanotte #4 | Traveller

Dato che il periodo si presta molto più al gioco di ruolo che a quello da tavolo (almeno per quanto mi riguarda) e appassionato alla nuova presente rubrica, ho deciso di affiancarmi a Rivaa ma diversamente dalle sue proposte d’avanguardia io vi farò fare un salto indietro del tempo, esplorando gdr di più vecchia data e che valgono la pena di essere rispolverati, sia nelle loro antiche vesti o in quelle più recenti di qualche ristampa. Oggi dalla libreria metto sul panno verde Traveller.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Privacy Policy