Lucca is Comics: guida alla sopravvivenza di Gioconauta

di Luca “Maledice” Lanara

Se state leggendo queste mie parole significa che sono morto. O meglio invece di godermi un Halloween al caldo, all’insegna del gioco da tavolo rilassato, magari ispirato a qualche genere horror, ho invece deciso di attraversare il cuore della Toscana per finire in una delle manifestazioni ludiche peggio organizzate della storia. Perché Lucca Comics è sopratutto una fiera del fumetto anche se poi ci mettono il Games dopo, ma inteso come videogioco, solo dopo ci mettono il gioco di ruolo e in fondo in fondo ci mettono il gioco da tavolo. Ma pur essendo gli ultimi invitati alla festa, di robe da provare ce ne sono parecchie. Quindi ecco il programma dei prossimi giorni che potrete seguire qua nel consueto Live Blogging…

Chi è stato a Lucca Comics and Games lo sa!! Ci si alza la mattina e si fa coda. Inutili sotterfugi, piani strategici degni del miglior german player non servono a niente. C’è gente ovunque, ed è quindi saggio aspettare con calma per poter giocare. Il mio problema principale è la Riot, casa produttrice di Mechs vs Minions (ve ne ho già parlato qui) che ha promesso in vendita poche copie del titolo ogni giorno. Il problema è che il loro stand è dall’altra parte del padiglione Carducci (quello dei giochi da tavolo) e sarà dura combattere contro i numerosi cosplayer per prenderne una copia. Ma ci proverò comunque, quindi se la volete anche voi, scordatevi l’amicizia, lì saremo rivali fino alla morte.

mechvsmin

Superata questa quest ci butteremo sicuramente allo Stand Asterion/Asmodee dove a disposizione ci sono davvero molti titoli interessanti.  Per cominciare è arrivato l’atteso: The Others, giocone semi cooperativo della CMON molto apprezzato in America per la sua ambientazione accattivante che richiama i 7 peccati capitali e la fine del mondo. Sempre restando in tema arriva anche in italiano Case della Follia Seconda Edizione. Versione che dovrebbe finalmente eliminare il difetto principale del setup infinito grazie alla APP, anche questa tradotta in italiano per l’occasione. Potrò comprarmi anche l’espansione di 7 Wonder Duel: Pantheon e pregare che arrivi in tempo anche quella di Hyperborea: Light & Shadow. L’anno scorso ho portato fortuna con Dojo Kun annunciando il suo arrivo in anticipo e contro pronostico, potrei bissare. (Mi ricordo ancora che Asterion rispondeva ai tavoli dicendo Gioconauta ha detto che arriva). Non dico niente di T.I.M.E. Story perchè stiamo lavorando all’On The Board. Sicuramente un’ottima annata per la casa dei miracoli.

casefolliasecondathe-others

Altro viaggio sarà in quel di Ghenos Games. Ovviamente ritirerò la mia copia di Schyte in italiano che abbiamo già provato qualche mese fa e mostrato in questo video. Ma potrò finalmente vedere questo Zagor, dove tra gli autori compare il nostro Ditadinchostro, che per una volta si troverà dal lato sbagliato del tavolo. Vi confesso che il gioco l’ho provato più volte e non mi è dispiaciuto per niente, ma potrei essere di parte visto che mica posso dire “Male” al povero “Dita” (muhahah, sei finito Daniele). Si tratta di un gioco di avventura ed esplorazione dove si deve collaborare per non perdere la partita, o meglio la nave di Zagor. Ma non si tratta di un collaborativo, infatti spesso l’avidità dei giocatori porta al game over anticipato. Vi consiglio la prova. Sarà presente anche Dead Man Tells No Tales, dove stiamo sviluppando una recensione, ma vi posso anticipare che è un gioco cooperativo che mi è piaciuto ed è parecchio survival. Infine curiosità per il party game della Horrible Games, In Alto i Calici.

zagor

Un viaggio alla Red Glove si fa. Sono molto incuriosito da questo I racconti del Libro della Giungla. Un gioco per bambini certo, ma sono veramente curioso a causa di una grafica molto efficace e la promessa di un gioco racconto molto interessante. Allo stand inoltre dovrei trovare la mitica coppia Canetta-Niccolini. Autori simpatici e genuini come pochi che presenteranno in italiano Railroad Revolution. Certo, siamo anni luce dal mio genere, ma per questo mi porto dietro Renberche (che tra l’altro è alla sua prima Lucca; gli ho detto che si divertirà).

raccontilibrogiungla

Sorpresone di Lucca è sicuramente la dvGiochi, che approda con la scatola più grande mai vista sui loro tavoli. Sto parlando di FireTeam Zero che attendiamo dal lontano 2013. Gioco survivalista che ripropone una seconda guerra mondiale alternativa e tetra. Ma attenzione, questa non è l’unica chicca della dv. Infatti, in italiano, troviamo il gioco ispirato ad uno dei film cult degli anni 80. Sto parlando di Labyrinth: dove tutto è possibile. Spero ci siano le sfere trasparenti del tenebroso Re dei Goblin (sì, lo so che nel film non era lui a muovere le sfere, ma un po’ d’immaginazione gente).

fireteamzerolabyrinth

Rimanendo sui film cult, farò sicuramente un salto alla Uplay per comprarmi il gioco di carte di Ritorno al Futuro. Lo compro così, a scatola a chiusa. Lo faccio spesso.

Invece la storica Giochi Uniti torna alla ribalta con parecchi titoli interessanti, come questo Dungeon Heroes Manager che promette una visione di Dungeon gestionale, ma sopratutto sono curioso di provare la versione di carte dell’ottimo Kingsport Festival, del solito Santopietro, che potrebbe aggiungere ulteriori chicche al mondo di Lovecraft, essendo lui un autore molto storico e informato. Ovviamente avrò l’occasione di prendere alcune espansioni di Eldrich Horror che potrebbero mancarmi, ma potrò anche spedire Renberche a provare questo discusso Guild, che neanche farlo a posta parla di gilde e medioevo.

dungeon-heroes-manager

Cosmis Games dovrebbe arrivare con un gioco per puri appassionati. Si tratta di Final Fantasy Trading Game Card. Un gioco di carte collezionabili ispirato alla saga Jappo più famosa. La Square Enix infatti quest’anno ci sta dando di brutto per rilanciare il brand che ha delle vendite in vertiginoso calo. Chissà, potrebbe venirne fuori qualcosa di buono.

Per quanto riguarda la Cranio Creation porta in Italia due titoli bomba di Essen. Il primo ovviamente è La festa di Odino (quello che ci avete chiesto e stavolta proveremo sicuramente), ultima creazione del genio di Uwe Rosemberg. Il gioco non ha bisogno di presentazione anche se credo che tutto questo hype che gli gira intorno possa fargli da fionda e tornargli indietro. Altro mattonazzo tedesco è Lorenzo il Magnifico. Speriamo solo che i tavoli siano scorrevoli, e chiedo a tutti di provare il gioco e non di farci tutti i turni del mondo. Vale per tutto. Se lasciate spazio ad altri si riesce a giocare in tanti e fa solo che bene alla diffusione di un gioco. Mentre questi due titoli spopolano verranno lasciati nelle sapienti mani di Renberche, credo che proverò questo Micromondo. Gioco per due giocatori con una tematica interessantissima, infatti saremmo all’interno del corpo umano tra virus e batteri.

fest-odin

Con molto piacere passerò anche alla Devir, dove mi diverto sempre un mondo visto il clima fuori di testa e cordiale che trovo sempre. Il titolo più interessante è questo Scherlock & Mycroft, gioco deduttivo per due persone. Una sfida davvero interessante visto che di questo genere per 2 giocatori non ne ho davvero mai visti in giro.

scherlock-mycroft

Questo a grandi linee è il piano di conquista di noi Gioconauti. Ovviamente, come da tradizione, tutti i piani fatti da me andranno in un’altra maniera e sono sicuro che le sorprese saranno parecchie. Non ho elencato tutte le case presenti (sul sito ufficiale trovate tutto) ma questi sono quelli che sulla carta hanno attirato l’attenzione mia, di Renberche e di Luna. Si prospetta un ‘nteressante Lucca Comics e man mano che l’orario di apertura si avvicina confesso di sentirmi emozionato. Perché, inutile dirlo, posso odiarla quanto voglio questa manifestazione ma dentro di lei si nasconde un oscuro potere di attrazione, e non sono le gnocche in cosplay giuro, ma per il senso di sfida e di magia che pervade la città. Un orgoglio nazionale nato ben 50 anni fa che oggi tiene il passo a tutte le manifestazioni mondiali. Ormai si può dire Lucca is coming. Seguiteci da domani con in Live Blogging dell’evento.

P.S.: Vi chiedo una piccola cortesia, se in fiera mi riconoscete non fissatemi in silenzio o fatemi foto di nascosto, ma venite, presentiamoci e magari giochiamo qualcosa insieme. Grazie.

 

 

 

 

6 pensieri riguardo “Lucca is Comics: guida alla sopravvivenza di Gioconauta

  • Avatar
    27 Ottobre 2016 in 10:34
    Permalink

    grande Luca,
    per me sei un eroe, il tuo feedback sulla fiera sarà importante per me per capire…quando potrò iniziare ad ipotizzare di andarci!
    ;)
    m@

  • Avatar
    27 Ottobre 2016 in 15:16
    Permalink

    Se vedi uno con una GoPro agganciata allo zaino ed eventualmente una coppola irlandese fermalo. Non menarlo, stringigli la mano.

  • Avatar
    27 Ottobre 2016 in 18:10
    Permalink

    Sono quasi sicuro che gioconauta sarebbe sopravvissuto a Lucca anche senza questa guida … dopotutto non è mica la prima !!!
    ;-)

    Seriamente, ottima preview e buona caccia. Caro Luca ti penserò al calduccio dal mio rilassato e comodo tavolo da gioco.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy