Tag Archives: personalizzare

Pimp my Boardgame [05] Luci, il successo del Dry Brush

di Gioconauta | Luci e dry brush

Siamo arrivati all’ultima parte della pittura base: l’illuminazione!
Tramite un pennello asciutto (da cui il nome Dry Brush) infatti si va a spolverare il colore più chiaro sulle superfici, in modo che si aggrappi ai dettagli più esterni.. ma non raccontiamo tutti qui, se volete scoprirne di più, godetevi per intero il video di Gioconauta e OrcoNero!
Con questo video si concluderanno le basi del mini corso, ma non disperate, ci saranno altri contenuti interessanti a seguire, in cui tratteremo altri tipi di colorazione, per rendere i vostri giochi ancora e ancora più belli; buona visione!

Pimp my Boardgame [03] Le basi del colore

di Gioconauta | le basi del colore

Si comincia sempre dalle basi. In questo caso dal Base, il colore uniforme che andrà a coprire il primo strato delle nostre miniature, ecc ecc. Che poi in realtà ci si potrebbe fermare anche qui, senza proseguire con ulteriori strati, dipende tutto da quanta profondità volete dare ai vostri pezzi. In questo video Canopus e Thomas vi daranno qualche dritta per una buona copertura, da che colori usare a quanto diluirli. Quindi, mano agli attrezzi, che finalmente si comincia a vedere il colore!

Pimp my Boardgame [01] Materiali e come iniziare a dipingere

di Gioconauta | Materiali e basi, come iniziare a dipingere

Arriva per tutti il momento di mettere la testa a posto e decidersi a comportarsi da adulti.
A volte questo implica anche prendere dure decisioni relative ai propri amati giochi da tavolo: accantonare spensieratezza adolescenziale e decidersi a dire addio alle vecchie miniature. Facciamo i pacchi quindi per affidarci a dei professionisti che possano aiutarci in questa difficile transizione.

Art on board | miniature effetto pietra

di Max “Luna” Rambaldi | miniature effetto pietra

Le quiete giornate invernali, specie quelle padovane ovattate da cortine di nebbia, richiamano antichi profumi e sapori, e ancestrali riti dimenticati. Profumo di trielina, il sapore terribile dell’acrilico (quando scambi l’acqua per pulire i pennelli per la tua tisana) e l’antica arte del “cosare” cose. Quand’ero piccola, suona giurassico, ma oltre alla televisione e i libri c’era solo arruffare il pelo ai gatti, prendere pallonate in faccia in giardino o creare cose. Ammetto che amavo sentirmi un piccolo dio creatore. Solo e incompreso. Tipo il lavoro che faccio ora.

Privacy Policy