Rialto: Stefan Feld a Venezia con Tasty Minstrel

di Alberto “Doc”

Il prolifico Stefan Feld ritorna nel 2013 con diversi nuovi titoli, uno dei quali è Rialto che uscirà sotto l’etichetta di Tasty Minstrel Games. Il nome già ci introduce all’ambientazione senza troppe difficoltà: siamo a Venezia dove ci daremo da fare costruendo ponti ed edifici, piazzando gondole e inserendo nostri fedeli fa i membri del consiglio.

Sono queste infatti le azioni che ci permetteranno di conseguire i punti vittoria per vincere la partita. Il gioco si snoda lungo sei turni durante i quali i giocatori eseguiranno le tre seguenti fasi:

  • acquistare carte
  • giocare carte
  • attivare edifici.

Nella prima fase vengono selezionate otto nuove carte per la propria mano che verrà poi ridotta ad un numero di sette. Ogni carta mostra uno specifico personaggio di sei possibili fra cui Architetto, Mercante, etc..
Nella seconda fase sarà possibile giocare una o più carte ma tutte raffiguranti lo stesso personaggio. Sono previste azioni bonus per chi riuscirà a giocare il maggior numero di carte.
Nella terza e ultima fase, i giocatori attivano le capacità speciali degli edifici disponibili costruiti pagando una moneta per ogni edificio a cui si accede.

I punti vittoria si conseguono piazzando propri membri del consiglio nei vari distretti di Venezia, ottenendone la maggioranza. I ponti e le gondole permettono di aumentare il valore dei distretti. Sarà quindi importante non solo controllare la maggioranza nei distretti, ma anche tenere d’occhio il cambio di valore in punti vittoria di ogni distretto in base a ponti e gondole costruiti.

Il gioco sembra avere delle meccaniche di facile apprendimento a cui spero (confido in Feld) si affianchi una certa profondità che dovrebbe derivare dalla possibilità di modificare il valore dei distretti in cui si possono conseguire le maggioranze. Per il momento del regolamento non si hanno ancora notizie. Sarebbe utile darci un occhio così da farsi un’idea più precisa sul tipo di azioni che  le carte consentono di eseguire e sui tipi di personaggi da utilizzare. Per quanto riguarda grafica e componentistica, al momento possiamo godere solo dell’immagine della scatola che sinceramente non mi ha particolarmente colpito. Non ci resta che attendere nuovi sviluppi e sperar che l’evocativa Venezia abbia saputo ben ispirare Feld nella realizzazione di questa sua nuova creatura.

5 Responses to Rialto: Stefan Feld a Venezia con Tasty Minstrel

  1. Avatar MaxGhelfi ha detto:

    Non per togliere niente a Rialto , ma la vera attesa per il 2013 targato Feld è per “Bora Bora” , a proposito abbiamo news in merito ??

    • Doc Doc ha detto:

      Ciao Max,

      si, Bora Bora è sicuramente il titolo più atteso fra quelli di Feld per il 2013. leggendo nei forum, le notizie sulla data di uscita non sono chiare. Forse la più attendibile e quella di Ravensburger che rispondendo ad un utente ha dichiarato che l’uscita in America dovrebbe arrivare in autunno. Spero che per l’Europa i tempi siano meno lunghi…

  2. Avatar kentervin ha detto:

    Mi ero interessato anch’io a suo tempo: graficamente mi piace, inoltre l’idea di dover gestire i dadi per ottenere le azioni che ci interessano sembra carina.
    Per carità, nulla di nuovo: piazzamento dadi in stile La Venise du Nord, ambientazione che richiama Vanuatu… Però il mix sembra riuscito e le cose da fare sembrano tante.
    Le divinità e gli obiettivi poi sembrano dare una marcia in più al gioco.
    Si capisce che lo sto tenendo d’occhio?
    Resta da vedere se l’interazione data dai dadi, come per Vanuatu, si presta a bastardaggini o se c’è la possibilità di “ripiegare” in attesa di tempi migliori.
    Se c’è una cosa che non apprezzo è vedermi scardinare la mia strategia dagli avversari.
    Il gioco è praticamente pronto, se ci saranno notizie ne parleremo di sicuro ;)

  3. Avatar Valerio ha detto:

    Ho avuto la fortuna di parlare con Feld ad Essen mentre provavo Bora Bora.
    Come data di uscita lui ha parlato di Gennaio/Febbraio anche siti con Egyp.it e Uplay mi hanno confermato queste tempistiche.
    Speriamo il gioco secondo merita tanto.

    Ciao

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy