HeroQuest 25th Anniversary: il mito ritorna sui nostri tavoli. Si. No. Si. No. Forse.

di Federico “Kentervin”

Ci sono degli incontri in grado di cambiarti la vita.
Quello con HeroQuest è uno di questi. Dopo averlo visto, anni fa, allineare carrarmati sulla plancia di Risiko e ridurre sul lastrico gli amici a Monopoli non ha più avuto lo stesso sapore. Finalmente la plancia prendeva vita, grazie alla mobilia con cui popolare i Dungeon, e le stanze brulicavano di orchi ed altre creature minacciose.
Scontato quindi il mio interesse per questa nuova edizione, visto che l’originale non l’ho mai (ahimé) posseduto.
Va subito detto che l’impresa di riportare sui nostri tavoli un simile titolo non è cosa facile: è necessario rimanere il più fedeli all’originale, senza snaturarne l’essenza (o c’è il rischio di rirovarsi con una versione ridotta di Descent). D’altro canto il sistema di gioco va comunque aggiornato, dato che già a suo tempo il gioco risultava abbastanza “leggero” e troppo semplice per gli attuali standard. Insomma, operazione difficile e complessa svecchiare il gioco senza stravolgerlo, senza perdere i vecchi fan e guadagnandone di nuovi.

Sarà riuscita la GameZone Miniatures a mantenere inalterato lo spirito del gioco?

La domanda esatta è “ci riuscirà?”.Perché per dare una risposta dovremo attendere ancora un mese.

Ma andiamo con ordine.

SI
La GameZone Miniatures nei mesi scorsi ha contattato la Hasbro e la Moon Design, detentrici dei diritti di HeroQuest, per ottenere l’autorizzazione allo sfruttamento del brand e pubblicare un’edizione speciale del gioco per commemorarne i 25 anni. La Moon Design ha risposto che senza l’autorizzazione della Hasbro, lei non avrebbe acconsentito. Nessuna intenzione di trovarsi impelagata in beghe legali con un colosso come la Hasbro, quindi rivolgetevi prima a loro. La GameZone Miniatures quindi si rivolge alla Hasbro che non prende nessuna posizione ufficiale in merito. GameZone Miniatures decide comunque di non attendere il nulla osta da parte della Hasbro e lancia la sua campagna di crowdfunding su Kickstarter.

NO
Dopo un breve periodo, Kickstarter decide di non proseguire con la campagna in quanto la Gamezone Miniatures, non essendo ancora in possesso dei diritti di sfruttamento del brand, stava palesemente infrangendo la legge. La campagna viene chiusa ed il progetto sospeso e rimandato a data da destinarsi.

SI
GameZone Miniatures si fa di nuovo avanti, questa volta rivolgendosi ad un altro sito, Verkami. Inutile dire che la questione dei diritti non è stata ancora risolta, ma la casa editrice va comunque avanti per la sua strada.

NO
Verkami dirama il seguente comunicato stampa in cui dichiara che il progetto verrà sospeso per tutelare i backer ed il sito stesso.

Dear backers,
We want to comunicate our decision of stoping the campaign were you had pledged: ‘Heroquest 25th Anniversary’
The urge to publish the project by the authors today sunday 8 at 1 am has precipitated it’s publication without being able, the team of verkami, to spend the right time to review the project.
After carefully studying the campaign, we believe that the content of the project could be misleading to our users.
Your pledges will be cancelled so no charges will be made in your card or PayPal account.
We thank you for your trust, and we want to apologize for any inconvenience our handling of the project might have caused.
Verkami team

FORSE
In questo momento la GameZone Miniatures si è spostata su Lanzanos, sito di crowdfunding spagnolo, e manca ancora un mese alla fine del progetto. Per stessa ammissione della casa editrice, il progetto sta andando avanti molto lentamente visti i precedenti negativi.
Essendosi spostata in territorio “straniero” ora non dovrebbero esserci più problemi riguardo alle licenze (che valgono solo sul territorio americano, quindi Hasbro e Moon Design in teoria non possono intervenire per fermare il progetto e Lanzanos non rischia nulla).
Inutile dire che se GameZone Miniatures avesse atteso un po’, magari sarebbe riuscita a trovare un accordo soddisfacente con la Hasbro. Ma ho come l’idea che GameZone Miniatures avesse subodorato la possibilità che la stessa Hasbro uscisse con un titolo commemorativo e che abbia quindi deciso di bruciarla sul tempo.
Sì, perché il problema sta proprio qui: acquistare questo gioco o aspettare che la Hasbro, un giorno, lo ristampi?
Perché diciamocelo, io HeroQuest lo prenderò solo per poter dire “ce l’ho anch’io!”. Perché a suo tempo non sono riuscito ad averlo e adesso che lo ripubblicano non voglio lasciarmi sfuggire questa seconda chance.
Però voglio HeroQuest della Hasbro, quello “vero”, quello “ufficiale” e non un gioco di miniature con un nome sopra.
Quindi mi scoccerebbe alquanto acquistare la versione della GameZone Miniatures per poi scoprire che la Hasbro, tra un paio di mesi, lo ripubblicherà.
Questioni di collezionismo, certo, ma tra i backer ci sono anche loro ed ecco perché ci sono diversi dubbi attorno a questo progetto.
Ulteriori dubbi sono stati sollevati a causa di come è stata gestita (male) la questione dei diritti e per il fatto che la GameZone Miniatures ha annunciato una versione completamente rinnovata di HeroQuest senza però pubblicare nulla riguardo al regolamento.
Se potete sopportare tutta questa incertezza e mancanza di informazioni riguardo al progetto, potete visitarne la pagina qui.

Come potete vedere, il gioco risulta ricco di miniature e di elementi scenici; la qualità generale mi sembra molto buona, almeno da quel che si puù vedere. Gli Stretch Goal hanno step di 10.000$ e sono alternati: carte, miniature, carte, miniature, eccetera.
Di cose da sbloccare ce ne sono molte e nonostante le spese di spedizione non siano proprio basse, queste potranno essere convertite in un buono per l’acquisto di materiale ed espansioni sul sito di HeroQuest non appena questo verrà messo online.
Dispiace vedere come questioni legali stiano rallentando l’uscita del gioco (ma vi sono già stati dei precedenti con la causa tra Games Workshop e la Chapter House Studios ed i siti di croudfunding non vogliono correre rischi).
Vi lascio un paio di link utili ad approfondire tale questione:

https://www.belloflostsouls.net/2013/06/legalwatch-games-workshop-vs_14.html
https://natfka.blogspot.it/2013/03/a-summary-of-gw-vs-chapterhouse.html

Avrei preferito un bel happy end, con le parti in causa arrivare ad un accordo: GameZone Miniatures incaricata di produrre la componentistica, il design del gioco affidato alla Moon Design e mamma Hasbro a “benedire” il tutto.
E’ possibile scegliere la localizzazione del gioco (sono disponibili cinque lingue: inglese, francese, tedesco, italiano e spagnolo).
Vedremo come evolverà la situazione, mi sa che questa sarà la seconda campagna di crowdfunding a cui partecipo ;)
Si lo so, sono un nostalgico. Che ci volete fare.

  • 29
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    29
    Shares
  •  
    29
    Shares
  • 29
  •  
  •  
  •  

27 Responses to HeroQuest 25th Anniversary: il mito ritorna sui nostri tavoli. Si. No. Si. No. Forse.

  1. Avatar Dark17 ha detto:

    Stay tuned amici…STAY TUNED!!!

  2. Avatar buoneacque ha detto:

    Una domanda all’esperto di crowdfunding: a parte che mi pare nettamente vantaggiosa l’opzione da 110 euro, visto il materiale che fornisce in più, ma i costi di spedizioni fino a quanto possono arrivare?

    • Doc Doc ha detto:

      Non amo Kickstarter ma credo che l’esempio dell’articolo che hai linkato sia un caso limite. In questo momento comunque HQ sta raccogliendo fondi su Lanzanos. Con il tuo post volevi farci intendere che ritieni poco affidabile KS o gli autori? Dicci dicci… :)

      • Avatar branKaleonid ha detto:

        Scusate il post lapidario, non sono un hard gamer e non volevo sottrarre tempo e spazio a voi e ai vostri utenti ferratissimi!
        Volevo solo far sorride qualcuno, in fondo il gioco è ovunque e tutto può essere gioco, ma il concetto di gioco è relativo per ognuno di noi.
        Il “giochetto” che questo signore ha proposto ad altri giocatori ha certamento intrattenuto le due parti in modo diverso!
        Da modesto gioconauta, nelle mie ricerche, ho incontarto questo notizia e l’ho portata qui perchè altri nauti l’avessero più vicina.
        Penso anch’io sia un caso limite, l’unico motivo per cui bisognerebbe prendere Kickstarter con le molle secondo me sono in primis i costi di spedizione e in ultimo mi sembra che i boardgame in generale non abbiano alla fine quel prezzaccio che uno si aspetterebbe…nulla di più.
        Per quanto riguarda Heroquest (gioco che ho consumato le sere d’estate, ma anche le mattine, i pomeriggi e le notti di anni fa)
        concordo in linea di massima con chi dice che se uscisse con un altro brand avrebbe poco senso..di emuli moderni più che validi ne esistono già.

  3. Avatar Kentervin ha detto:

    Le spese di spedizione riportate sul sito sono quelle “massime”, calcolate nella peggiore delle ipotesi.
    Tali spese di spedizione verranno versate una volta che la campagna sarà chiusa.
    Quindi chi aderisce deve versare solamente l’importo indicato in base al pledge (caldamente consigliato quello da 110 euro, il più vantaggioso a mio parere).
    Una volta finita la campagna, si verrà contattati dalla Gamezone Miniatures per indicare l’edizione desiderata (ricordo che si può scegliere tra 5 lingue, italiano incluso).
    L’edizione sarà “esclusiva”, in quanto riporterà il nome del backer all’interno, e sarà possibile ordinarne anche più di una copia, indicando nomi diversi (nel caso vogliate fare un regalo ad un amico… o ad un membro di Gioconauta ^_^’).
    L’intero importo speso per la spedizione (che non sono certo a buon mercato) verrà inoltre trasformato in un buono spendibile sul sito di Heroquest, con cui acquistare accessori ed espansioni.

    https://www.lanzanos.com/proyectos/heroquest-25-aniversario/actualizaciones/

    A questo link potrete chiarirvi le idee sulle varie edizioni che saranno rese disponibili.

    P.S.: in riferimento al link postato sui pericoli di Kickstarter, io aggiungerei anche questo ;)

    https://www.digitaltrends.com/web/the-pitfalls-and-perils-of-kickstarter/

    Ricordo che il gioco in questione è stato preso in mano dalla Cryptozoic Entertainment. L’autore aveva addirittura mollato il lavoro e con parte del denaro si era pagato pure il trasloco della casa. Peccato che a forza di spendere soldi per sé, per il gioco era rimasto ben poco ^_^’

  4. Avatar Kentervin ha detto:

    No, no e poi no!
    Hai scatenato un putiferio, adesso ti becchi un breve riassunto video dei progetti più significativi (e strambi) della passata “stagione” su Kickstarter.

    https://www.kickstarter.com/year/2013?ref=email&ref=PromoNewsletterJan0814#16-wall-on-wall

  5. Avatar StudioKitsune ha detto:

    Io continuo a sperarci. questo gioco era un must nelle serate al circolo e purtroppo non ho mai posseduto la mia copia.. Sicuramente il KS sarà più economico delle varie offerte che ho visto su ebay negli anni scorsi.

  6. Avatar Luca ha detto:

    Investo questi 110€ … speriamo bene, anche perchè se non ho capito male i soldi te li ritirano solo se la campagna va in porto, giusto ?

  7. Avatar Kentervin ha detto:

    La campagna è già andata in porto. Ovviamente c’è sempre la possibilità che Hasbro & Co. facciano causa a Gamezone Miniatures in qualche maniera (visto che in teoria non hanno nessun potere legale qui in Europa).
    Ma al momento, a meno che non sia la stessa Lanzanos a chiudere la campagna, non dovrebbero esserci problemi.
    Il problema semmai è che continuano a latitare le regole; la casa continua a parlare di miniature, carte e plance, soprassedendo sul “cuore” del gioco.
    Se non ci fosse scritto HeroQuest non credo avrebbero raccolto tutti quei fondi.
    Per me non è un problema, posso comuque riciclare il materiale per le mie sessioni di D&D, ma dubito che questo valga per tutti i backer.
    Aspetto fiducioso le prossime mosse, potrei “buttarmi dentro” l’ultima settimana ^_^

  8. Avatar giovanni leoni ha detto:

    Ciao a tutti, l’evoluzione del crowfounding su LANZANOS in realta’ e’ andata alla grandissima, si sono ben sboccatoi oltre 50 extra tra cui il secondo libro delle missioni, la fantomatica SHE e i suoi due cattivissimi seguaci!!!io ho ordinato tutto (proprio tuttooo!!!) e anche una versione base da 65euro (oltre alla versione da 110euro) che terro’ sigillata per sempre!!!!!io ci conto molto sulla qualita’ del progetto e visto gli elementi scenici inseriti l’impatto grafico dovrebbe essere dei piu’ suggestivi delgli ultimi 10anni (warhammer insegna…)
    incrociamo le dita e aspettiamo l’anno per la distribuzione, vi terro’ informati sicuramente, saluti e buon gioco

  9. Avatar Kentervin ha detto:

    In effetti ero tentato anch’io di pigliarmi la versione da 65 euro per utilizzare il materiale nelle mie sessioni di D&D.
    Ma sono certo che le espansioni non mancheranno e quindi ho preferito risparmiare i soldini per reinvestirli nelle future espansioni ed avere più varietà negli elementi scenici.
    Intanto la chiusura della campagna è stata posticipata di 3 giorni ^_^’
    Natale 2014, l’attesa sarà snervante ;)

  10. Avatar Stavros Fasoulas ha detto:

    Salve a tutti, sono un grande fan di questo mitico gioco, di cui possiedo 2 scatole dell’originale sigillate, eh he he. Ma in poche parole, dove, quando e come si può acquistare una confezione ? Qual è il vero sito ufficiale del gioco dove poter seguire l’evoluzione della vicenda ? grazie a tutti

  11. Avatar Vincenzo ha detto:

    Ragazzi, potete aggiornarci sulla questione dei diritti? E’ stata risolta? Rumors non accreditati sostengono che il gioco non sarà mai prodotto? E’ vero? Se sì, potremo riavere i nostri soldi?

  12. Avatar Kentervin ha detto:

    Al momento non ci sono notizie ufficiali. La casa editrice sarà presente ad una fiera per mostrare lo stato di lavorazione del gioco (leggi: miniature). Non avrà un suo stand, semplicemente sarà presente ad una conferenza per parlare del gioco e di come i lavori stanno procedendo.
    Ammetto che la situazione è a dir poco “stagnante” e che alcuni hanno già cominciato a farsi ridare i soldi, più che altro a causa della mancanza totale di comunicazione da parte dell casa editrice (che non risponde nemmeno ai traduttori che dovrebbero curare le varie localizzazioni. Cioé, capisco che i clienti non siano i primi a cui dar retta nel caso di produzione di un gioco, ma a chi ti localizza il gioco…).
    Staremo a vedere, a questa velocità si va dritti a Natale…2015!

    • Avatar Giovanni Leoni ha detto:

      Ciao,
      Confermo che il mio VAUCER (buono acquisti su GAMEZONE) e’ stato aperto e che l’ordine e’ stato confermato con tanto di fattura e conferma via mail.
      prima che questo avvenisse e’ stato un po’ un travaglio,ma sia LANZANOS che GAMEZONE mi hanno contattato per verificare sia l’ordine e i pagamenti e sono comunque stati molto gentili e cordiali.penso che ci vorrà un’altro po’ di pazienza ma sono assolutamente sicuro che partecipare a questo progetto ne sia assolutamente valsa la pena! stiamo comunque parlando di un super classico che viene riproposto con una veste rimodernata e con un’impatto visivo di classe altissima :-).
      Vi informero’ dei futuri sviluppi fino all’arrivo della scatola. saluti,Giovanni

  13. Avatar Kentervin ha detto:

    Le cose si stanno muovendo anche se molto lentamente ^_^’
    I creatori sembrano un po’ scocciati da tanto “rumore” mediatico e continuano a confermare l’uscita per Natale 2014.
    Chiedono di confermare gli ordini (e quindi spendere il buono) entro luglio in modo che anche questo “step” possa considerarsi superato.
    Alla fiera spagnola hanno mostrato molto materiale 3D, ma niente di fisico affermando che non vogliono mostrare “pezzi” di prodotto, non sarebbe professionale.
    Insomma, lasciamoli lavorare che loro ci stanno dando dentro.
    Non condivido molto la strategia commerciale della casa: sono stati attaccati più volte (sia sul sito che nei forum) e hanno deciso di buttarsi sul lavoro trincerandosi dietro un lungo (3 mesi giusti giusti) di silenzio.
    Sono stati “costretti” a partecipare alla manifestazione visto il clamore che si era creato e sulle voci che avrebbero portato del materiale.
    Per carità, a me fa piacere sapere che stanno lavorando come matti per portare a compimento il progetto in tempi brevi (che poi non s’è mai visto un KS che non abbia ritardato di almeno 6 mesi), però a livello di marketing siamo sottozero.
    Un paio di email al mese (mica chissacché) a chi ti ha sovvenzionato il progetto (quasi 700.000$, mica 4 euro!) non avrebbero certo rallentato i lavori.
    Attendiamo fiduciosi, l’estate sta finendo e un anno se ne va.
    Presto avremo tra le mani HQ25 e il mondo sarà un luogo migliore (e se mantengono le promesse, lo sarà per molto tempo: 50 avventure assicurate, probabilmente anche di più se avete preso la versione da 110$).

  14. Avatar Vincenzo ha detto:

    Ho speso il buono senza problemi. Mi ha dato fastidio però dover anticipare altre 45 euro per la spedizione (almeno per questo potevano aspettare dicembre). Piccole scorrettezze che nell’insieme non giovano all’immagine della GameZone.

  15. Avatar Kentervin ha detto:

    Problemi anche per me, ho aggiunto una seconda copia e non mi accettava più la carta (utilizzata per l’acquisto della prima).
    Vabbé armiamoci di tanta pazienza, la GameZone continua a latitare in quanto a comunicazione, ma Natale si avvicina e qualcosa dovranno pur dirci.
    Sono convinti di riuscire a rispettare i tempi di consegna e questo mese dovrebbero mettere online il regolamento preliminare.
    Speriamo ;)

  16. Avatar Kentervin ha detto:

    Sembra che il malumore dei backers abbia smosso un po’ le acque e come d’incanto è apparso un comunicato ufficiale (con tanto di grafico) che indica come la produzione delle miniature ed il playtesting siano in una fase molto avanzata.
    Purtroppo la casa editrice ha anche ammesso di aver sottostimato la mole di lavoro richiesta per la creazione di Heroquest 25 e che le sarà impossibile consegnare per Natale (cosa che avevamo già capito tutti, backers e non).
    A questo punto credo che sia lecito attendersi un ritardo di almeno un paio di mesi, ritardo che tutto sommato ci può anche stare (almeno per me che sono abituato ad una media di 6-9).
    Domani su youtube dovrebbe comparire un filmato/intervista in cui mostrano l’interno della loro sede e lo stato dei lavori, inoltre hanno promesso dei video esplicativi a cadenza regolare.
    Insomma, ora le notizie dovrebbero cominciare a filtrare, speriamo non ci siano ulteriori battute d’arresto nelle comunicazioni ^_^’.

  17. Avatar Kentervin ha detto:

    Bene bene, comincia a fare capolino qualcosa su internet ^_^’
    Una visita all’interno della Gamezone arriverà tra pochissimo, nel frattempo gustiamoci le straordinarie miniature del gioco.
    Queste dovrebbero essere delle “prove”, quelle definitive potrebbero essere anche migliori ;)

    httpss://www.youtube.com/playlist?list=PLuRU8zrp5URr1carORpewuV5TaqaIjZwK

    Direi che se il gioco arriverà con questi materiali, fisserà un nuovo standard qualitativo!

  18. Avatar buoneacque ha detto:

    Ci sono novità dal fronte?

    • Avatar Degauss ha detto:

      Ogni volta che qualcuno nomina Heroquest sull’internet, un povero fan muore dentro

      • Maledice79 Maledice79 ha detto:

        Alcuni negozi lo danno in uscita questo settembre, ma niente di ufficiale. So che orma si ironizza su HeroQuest 100th Anniversary.

        Degauss mi hai fatto morire :D

        • Avatar Degauss ha detto:

          Conviene mettersi d’accordo per chiamarlo con un altro nome, altrimenti qui si fa una strage immotivata

          L’uscita di settembre l’ho notata anch’io, ma è del tutto indicativa, il che significa che molto probabilmente vedremo un aggiornamento su quanto sono tamarre le miniature nuove. Di nuovo

  19. Avatar Francis J ha detto:

    Quali sono i negozi che lo danno in uscita a settembre?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy