Boonlake: ultima fatica di Pfister in arrivo ad Essen

di Flora | Boonlake: ultima fatica di Pfister in arrivo ad Essen

TitoloBoonlake
AutoreAlexander Pfister
Lingua versione provataInglese/tedesco
Editore versione provata
Altri editoridlp games, Capstone Games, Super Meeple
Numero giocatori2-4
Durata partita120 minuti
Anno pubblicazione2021
Altri titoli –
Dipendenza dalla linguaNessun testo nel gioco
Prezzo indicativo (in data recensione)Attualmente, circa 50 Euro

L’ultima fatica di Pfister: prima che clicchiate il famoso pulsantone “compra” (presente in ogni tastiera del computer di un giocatore) , leggete il riassunto del flusso di gioco e seguitemi nelle prime impressioni.

| Il Gioco

Come ci ha abituato il nostro Pfisterone, il tempo di gioco è scandito da un percorso (un fiume, questa volta), che sarà affrontato dai giocatori, a loro discrezione.

In totale, Boonlake si compone di 2 round. Un round termina quando un giocatore muove la propria nave sull’ultimo spazio fiume sul tabellone. Quando ciò accade, così come dopo circa la metà del round, ha luogo un calcolo del punteggio intermedio.

Ogni giocatore, durante il suo turno, dovrà eseguire le seguenti tre fasi:

  • Eseguire un’azione;
  • Avanzare la nave;
  • Rimettere in ordine le “stringhe azione” (mo’ vi spiego cosa sono!).

1. Fase del turno: eseguire un’azione.

Per scegliere un’azione si fa riferimento ad una serie di stringhe-azione, ciascuna composta da tre riquadri:

  • Il primo riquadro contiene il tipo di carta che il giocatore può giocare dalla sua mano, pagandone il costo e svolgendo la relativa azione (in alternativa, scartando una carta si possono ottenere due monete);
  • Il secondo riquadro contiene un effetto esclusivo per il giocatore attivo;
  • Il terzo riquadro contiene un’azione che potranno svolgere tutti i giocatori al tavolo, di norma, incluso il giocatore attivo.

Se si sceglierà un’azione tra le ultime due in basso (come vedremo, quelle prescelte dagli ultimi due giocatori attivi), ci sarà un malus immediato in termini di perdita di punti vittoria.

Vi elenco, senza approfondirle, le diverse azioni presenti nel  regolamento inglese su BGG. Tenete presente che l’autore distingue tra effetti ed azione, descrivendo prima le tipologie di effetti, per poi spiegare come si combinano tra di loro nelle azioni (in totale 7).

Plancia gioco

 

In generale sarà possibile:

  • giocare una carta di una determinata tipologia;
  • attivare un sito di produzione;
  • soddisfare un progetto speciale;
  • esplorare (aggiungi nuove tessere edificio);
  • assumere (rendere disponibili abitanti);
  • sviluppare (posizionare gli abitanti sulla mappa);
  • migliorare (abitante > casa > insediamento);
  • allevare le mucche (anche qui allevamento rulez!);
  • attivare il calcolo del punteggio dovuto al computo della presenza in una determinata regione sulla mappa;
  • modernizzare (azione che serve ad attivare le “leve” presenti nella plancia del giocatore, che concorreranno al punteggio finale).

2. Fase del turno: muovere la nave.

In base alla stringa-azione selezionata dal giocatore, sarà possibile muovere la nave di un numero massimo di spazi (più in basso è situata la stringa azione prescelta, meno spazi possono essere percorsi dal giocatore).

Lungo il percorso-fiume, eccettuati i porti, non sarà possibile avere la compresenza di navi nella stessa casella. A tal proposito, gli spazi già occupati da altri giocatori non andranno conteggiati nel limite massimo di cui al paragrafo precedente.

Ogni singolo spazio movimento, infine, consentirà la possibilità di riscuotere una diversa ricompensa.

3. Fase del turno: L’azione appena utilizzata dal giocatore attivo viene messa come ultima in coda, risistemando le altre.

Come funziona il sistema di punteggio?

Come anticipato, in totale ci saranno quattro punteggi intermedi (due in ciascun round, attivati dal primo giocatore che passa uno dei ponti raffigurati sul percorso-fiume) ed uno finale.

Calcolo del punteggio intermedio:

Quando una nave di un giocatore attraversa per prima uno dei ponti disegnati, tutti i giocatori avranno la possibilità di giocare una carta o effettuare un miglioramento e poi dovranno scegliere  quale tessera del loro colore – con disegnati rispettivamente 1, 2, 3 o 4 punti vittoria – utilizzare.

Partendo dal giocatore attivo e proseguendo secondo l’ordine di turno, i giocatori posizioneranno solo un token-vittoria ciascuno in uno spazio-punteggio libero, tra quelli a loro disposizione, per ciascun calcolo del punteggio intermedio.

Tenete presente che gli spazi tra cui scegliere sono progressivamente più difficoltosi, in termini di requisiti da soddisfare e che non sarà possibile scegliere una tipologia di spazio (con il medesimo tipo di requisito) già selezionato in precedenza.

Quali saranno gli effetti di questa scelta? Se non verranno soddisfatti i requisiti descritti dallo spazio prescelto, il giocatore perderà il numero di punti vittoria indicati dal token. Così come, viceversa, se li soddisferà, riuscirà a ottenere i punti corrispondenti.

Se si seleziona lo spazio prescelto nel setup, i punti persi/vinti raddoppieranno.

Terminata questa fase, ogni giocatore riceverà le rendite:

  • rispetto alla posizione nel tracciato “monete e carte” e nel tracciato “punti vittoria”;
  • in base agli spazi sbloccati sulla propria plancia;
  • per ogni bestiame di proprietà del giocatore presente nella plancia comune, ogni insediamento vicino fa guadagnare un punto.

Calcolo del punteggio finale:

Alla fine del secondo round, dopo l’ultimo punteggio intermedio, avverrà il calcolo del punteggio finale. A tal fine, si guadagnano punti vittoria per:

  • le leve sbloccate nella plancia giocatore (tramite l’azione modernizzare);
  • ciascuna delle carte giocate;
  • le ricompense sbloccate in base agli incavi liberi sulla plancia giocatore

Monete e carte non giocate non conferiranno alcun punteggio aggiuntivo.

| Considerazioni personali

Leggendo il regolamento è facile trovarci sia l’eco di giochi dello stesso autore, sia intravedere qualche meccanica ben nota. Questo potrebbe frenare qualcuno dall’acquisto.

Così come il livello elevato di interconnessione tra gli elementi in gioco, che sicuramente piacerà ai più cervellotici, potrebbe spaventare il giocatore non avvezzo ai giochi di peso.

A mio parere, da una prima lettura, risultano evidenti le due linee conduttrici del titolo per l’autore: autodeterminazione della gestione dei punteggi intermedi e interazione nella scelta delle azioni, sia soggettiva (una parte dell’azione scelta dal giocatore attivo viene sfruttata anche dagli altri) che oggettiva (dettata, dalle interconnessioni tra lo spostamento della nave e la scelta dell’azione da praticare).

Personalmente, l’ho preordinato su Weega ad agosto: Pfister è uno degli autori in cui ripongo piena fiducia, anche se -ad onor del vero – ho saltato Cloudage e Expedition to Newdale, non sentendoli nelle mie corde.

Dello stesso autore, vi consiglio di dare un’occhiata a Mombasa, Maracaibo e Great Western Trail.

In attesa della prova su strada, rimaniamo.. sognando Essen!

Flora

 

 

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy