600! Gioca a carte con la Storia!

di Daniel “Renberche”

Insegnare la Storia non è semplice, come può essere per alcuni poco stimolante il doverla apprendere. Ci sono persone, come il sottoscritto, che adorano ripercorrere i momenti che portarono all’oggi, ma per molti rimane sempre una materia noiosa e poco divertente. E’ per questo che apprezzo sempre quei progetti che cercano di eliminare questi pregiudizi, cercando di unire gioco e conoscenza, e perciò oggi vi parlo di un piccolo progetto italiano.

Il gioco, come da titolo, è 600 – il Secolo di Ferro è una autoproduzione a cura di Silvia Corradini e Giuliano Polverari, ed è attualmente sotto la piattaforma di crowdfunding Eppella. Si tratta di un gioco di carte dove, attraverso luoghi, personaggi, eventi si cerca di rifar rivivere un secolo spesso poco noto, con l’obiettivo primario di divertire ed educare.

600_card3Numero di giocatori: 2 – 5
Link alla piattaforma di finanziamento: click
Link al sito del progetto: click

Nota: le immagini riportate sono provvisorie.

Il gioco si compone di un mazzo di 150 carte, suddivise in Protagonisti, Personaggi, Baluardi, Oggetti, Attacchi e Speciali, e ognuna di queste carte appartiene ad una delle 7 Culture. Per la preparazione ogni giocatore sceglie un Protagonista a suo piacimento, (quelli non utilizzati vanno rimossi dal gioco) e si mescolano le carte rimanenti a formare il mazzo di pesca. Ogni giocatore pesca 6 carte.

La partita si annida in turni, ognuno dei quali caratterizzato da due fasi:

  1. Pesca, ove il giocatore può opzionalmente scartare carte dalla propria mano per ripescarne in egual numero, per poi pescarne obbligatoriamente due.600_card1
  2. Azioni, qui è possibile scegliere una tra le seguenti:
    • mettere in gioco un Baluardo nella propria città (ovvero davanti a se);
    • mettere in gioco uno o più Personaggi di una stessa Cultura nella propria città e/o effettuare un Attacco. In quest’ultimo caso cercherà di colpire un Personaggio di una cultura differente in un’altra città; va tenuto conto che vi sono oggetti che possono influire l’esito finale dello scontro.
    • pescare una carta.

Il primo giocatore ad avere in gioco contemporaneamente Personaggi appartenenti a 5 Culture diverse sarà il vincitore.

Come notate è un gioco molto semplice, studiato soprattutto per i ragazzi ma valido anche per fare una partita in spensieratezza ripercorrendo elementi storici spesso dimenticati. Personalmente apprezzo molto questi progetti, è vero sono artigianali ma trasudano molta più passione rispetto magari ad altre situazioni dove si cerca di fare quantità e basta. Ovviamente se ne ce sarà l’occasione spero di provarlo, nel frattempo vi consiglio di dare un occhio alla pagina del progetto, e per chi gli fosse sfuggito un articolo storico.

Renberche

Renberche

German per vocazione e genetica, ma amante anche dei giochi storici. Segue ciò che Kickstarter produce, spesso pentendosene. Gioca a tutto ma si lamenta quando c'è un dado da tirare. Conosciuto anche come il nauta polacco, data la passione per i giochi in tema Est Europa. La mia top 3? Agricola, Twilight Struggle, Le Havre. La mia bottom 3? Unlock, Avalon e Intrigue. Perché una formica come logo? Ovvio perché adoro i giochi con le formiche (e anche api, ma dovevo scegliere). Dov'è Alkyla? C'è un articolo a riguardo. Extra: divoratore di libri, fanatico di F1, socio CICAP e web master di questo sito.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy