Bonfire, ovvero Falò e le 120 tessere di Feld

Estratto cover di Bonfire

di Daniel “Renberche” | Bonfire

Perché i falò non sono più accesi? Probabilmente è a seguito di una delegazione di gnomi trovati fuori dall’uscio di casa che Stefan Feld si è messo a rimuginare su questo strano problema.  Che risposta avrà dato ai piccoli ma ben impiantati visitatori? Aprite e lo scoprirete, buona lettura!

Bonfire è il nuovo gioco del famosissimo teutonico autore Stefan Feld, il tema trattato è abbastanza particolare, ma come i più intuiranno sarà un vestito abbastanza trasparente rispetto a quanto invece il gioco avrà da dire come meccaniche. A produrlo e distribuirlo, in forma internazionale, sono la Hall Games e la Pegasus Spiele, la data di vendita dovrebbe essere poco prima della fiera di Essen (quest’anno in digitale), si presume per settembre. Non so se verrà localizzato in italiano, di base il gioco è indipendente dalla lingua.

Nota: le immagini non sono di grande qualità e mostrano il prototipo, purtroppo al momento non c’è molto altro.

Numero di giocatori: 1 – 4
Durata: 70 – 100  minuti
Link al regolamento: click

| Ambientazione

Gli gnomi hanno bisogno della luce e dell’energia proveniente dai grandi Falò. Ma qualche mese fa questi hanno iniziato a spegnersi e la situazione si è fatta problematica.

È stata quindi presa l’ardua decisione di andare in città a chiedere direttamente ai Guardiani della Luce il perché di questo fatto, nonostante l’allontanarsi dalla foresta sia sempre una decisione difficile. Giunti però non trovarono che un singolo guardiano ad accogliergli. Abbastanza riluttante a rivelare troppe informazioni, i tenaci piccoletti sono riusciti a farsi comunicare la destinazione dei suoi compagni, i quali hanno intrapreso la strada verso le Isole Sacre, portandosi dietro le preziose sorgenti di luce.

Come gnomi sarete quindi chiamati a raggiungere questi isole e convincere i guardiani che siete degni della luce dei falò. Ovviamente nel farlo scoprirete che altri gnomi hanno deciso di fare come voi e quindi perché essere secondi a loro?

Sì, è un gioco di Feld, l’ambientazione è abbastanza un optional.

Tabellone di Bonfire

| Setup & Materiali

Il setup del gioco richiede un preparazione non indifferente.

Area comune

Posizionare il tabellone al centro del tavolo, mescolare le tessere Incarico e distribuirne, secondo il numero dei giocatori, sulle isole coperte. Porre sul tabellone poi: i quattro Guardiani di ognuno dei quattro colori, le tessere del countdown dei turni, cinque Novizi neutrali, il Grande Falò, le tessere Percorso (rivelarne quattro da mettere fuori) e le tessere Portale presenti in sette diverse modalità.

Ci sono due spazi per le carte del gioco:

  • Gnomi Specialisti, sei rivelati e gli altri in una pila apposita;
  • Gnomi Antichi, queste sei carte vanno tutte poste sul tabellone.

I giocatori metteranno infine una loro nave e il segnalino conta punti.

Area personale

Tocca infine alle plance dei singoli giocatori. Ogni partecipante riceve una plancia semicircolare dove porre sette meeple Novizi, il Guardiano del proprio colore, posto sopra una tessera da incastrare a mo’ di puzzle, e poi le tessere Azione e i sei token rappresentanti le risorse in gioco. Nella parte destra della plancia va poi una tessera Estensione, una delle quali indicherà il giocatore iniziale.

Si prende poi una plancia col riassunto delle azioni, realizzata in modo tale da ospitare nella parte destra le tessere Fato, mentre nelle estremità superiore e inferiore cinque tessere Offerta, rivelando la prima da ogni pila.

Finalmente possiamo passare alla descrizione del gioco.

Pagine: 1 2

Related Posts

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy