Relic: Talisman si cambia d’abito

Di Alberto “Doc”

La Fantasy Flyght Games si da al reimpasto mescolando gli elementi di alcuni prodotti di successo per sfornare un nuovo titolo: Relic. La stessa casa editrice non nasconde di aver intenzionalmente abbinato il sistema di gioco di Talisman con l’ambientazione di Warhammer 40.000. Ma questa formula saprà accontentare gli appassionati dei due giochi o sarà solo un forzato mix per tentare una fruttuosa operazione commerciale?

Per chi non lo conoscesse, Talisman è per definizione di molti un “giro dell’oca fantasy”, questo non tanto per sminuirlo, quanto per indicarne la semplicità delle regole e la sua accessibilità a qualsiasi tipo di giocatore. Le meccaniche infatti sono piuttosto immediate:  i giocatori, su un tabellone diviso in tre aree concentriche, muovono i loro personaggi affrontando creature e superando sfide per potenziarsi accedendo così alle zone più pericolose verso il centro della plancia fino ad arrivare all’area interna dove affrrontare l’avventura più difficile e vincere la partita. Il movimento dei personaggi è dato dal tiro di dado: i giocatori muovono la loro miniatura in senso orario o antiorario di tante caselle quante il valore del tiro e risolvono l’evento presente sulla casella di arrivo.
Il gioco è arrivato alla sua quarta edizione (4.5 per l’esattezza) uscita nel 2007 collezionando in seguito anche una svariata serie di espansioni, forse fin troppe.
C’era quindi spazio per una quinta edizione con tutto quello che è stato prodotto a riguardo in questi ultimi cinque anni? Probabilmente la risposta è no. Così Fantasy Flyght ha pensato bene di tenere il sistema di gioco semplice e immediato di Talisman per abbinarlo ad una diversa ambientazione che fosse abbastanza intrigante da rendere il titolo appetibile per i giocatori. Warhammer 40.000 è quella che hanno scelto. E personalmente, vista la vastità del mondo di WH40K, credo che abbiano fatto una buona scelta.
Ed ora la domanda che penso tutti i fan di Talisman si stiano facendo: ma cosa avrà Relic di diverso rispetto al suo capostipite? Beh al momento la risposta non è facile da dare ma vi riporto quello che sono riuscito a recuperare da filmati e descrizioni in rete. Innanzitutto ogni giocatore avrà delle carte missione individuali da risolvere, come ad esempio, vincere tre duelli, oppure proteggere un avversario in uno scontro etc. Ad ogni missione risolta se ne riceve la ricompensa e si pesca una nuova carta missione. I personaggi sono strutturati con un sistema di evoluzione per livelli che permette loro di acquisire potenziamenti unici per ognuno di loro. Altra cosa interessante che viene citata è la presenza di diversi scenari di gioco, la possibilità di lavorare in squadra e la possbilità che i personaggi vengano corrotti durante le loro avventure (mediante la pesca di carte corruzione che può portare a terribili conseguenze per ).

E quindi che dire di questa nuova uscita? Per chi ama l’ambientazione e non possiede Talisman credo che troverà Relic molto appetibile. Per chi invece ha già il precedente titolo, tutto dipenderà da quanto le nuove modifiche sapranno differenziarlo. Se porteranno sufficiente diversità credo che il gioco richiamerà parecchi possessori di Talisman, viceversa se così non sarà, questi si terranno bella stretta la loro copia risparmiando per una volta qualche soldo nel portafogli. A questo punto vediamo quando FF metterà online il regolamento. Poi capire sarà piuttosto facile ;)

Un pensiero su “Relic: Talisman si cambia d’abito

  • Avatar
    13 Agosto 2013 in 14:46
    Permalink

    Come sottolinea Doc, questo gioco potrebbe essere solo una furbata per accaparrare pubblico. Da un altro punto di vista, potrebbe anche essere qualcosa di carino sia esteticamente che regolisticamente. Credo abbia un fattore alea leggermente inferiore a Talisman ed una tattica più evoluta, ma sono in dubbio sul comprarlo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy