Rush & Bash, ovvero Crash Team Racing (o Mario Kart) in versione boardgame!

di Daniel “Renberche”

La mattinata a scuola è stata faticosa. Finalmente lo scuolabus ti riporta a casa, mangi qualcosa e poi ti metti a fare i compiti. Ma non hai voglia allora ti butti a guardare una replica di un episodio dei Simpson, che hai visto già un sacco di volte, cercando di ravvivare la giornata ma niente. Decidi quindi di cedere alla tentazione, prendi un CD, apri lo sportello della tua amata Play Station, lo inserisci, premi il bottone di avvio, impugni il controller, una regolata al collo e un inconfondibile suono ti fa passare un brivido giù per la schiena. Dovresti studiare ora non giocare. Ad un certo punto una voce grossa inizia a parlare, e compare uno scatolone con scritto Naughty Dog dove una serie di bit vengono mescolati fino a creare dei simpatici personaggi.

Ok, giusto il tempo di fare una partita….

Credo che molti di voi abbiano vissuto questa scena, magari proprio con Crash Team Racing, un parente del gioco di corse più famoso, Mario Kart, solo che al posto del noto idraulico c’era la volpe della Sony. Ma questo è un sito dove si parla di gioco da tavolo, mica di videogame, ma l’argomento di oggi sarà proprio un gioco che trasporta sul tavolo le mitiche corse (si è tutto vero!).

Mi riferisco a Rush & Bash, gioco curato dall’italiana Red Glove e ideato da Erik Burigo. L’uscita dovrebbe essere imminente. Si tratta per l’appunto di un titolo dove i giocatori si sfideranno a colpi di sterzate, accelerate, missili e bombe piazzate sulla strada, vulcani ecc ecc.

Numero di giocatori: 2 – 6
Durata prevista: 30 – 45 minuti
Link al regolamento: click

Setup & Materiali

La scatola contiene ben 12 plance Circuito fronte retro che forniscono quindi 24 tracciati differenti. Vi sono poi le macchine con le relative schede Macchina e i tasselli Caschi, un mazzo di 55 carte (30 Sprint verdi e 25 Rush rosse), un d6, elementi componibili (il Vulcano, lo Starter e il Ponte) e svariati segnalini indicanti i vari elementi del gioco, quali Bombe, Stelle ecc.

rush&bash3Per la partita si scelgono delle plance a piacimento o quelle consigliate e si crea il circuito completo; ogni giocatore sceglie il suo personaggio pilota, si preparano due mazzi di pesca nei rispettivi colori e si posizionano le macchine secondo l’ordine di turno scelto (il primo è il più giovane); tale ordine determina anche la mano iniziale di carte che ogni partecipante avrà in dotazione. Spargete infine, attraverso il tiro di dado, un po’ di macigni sul tracciato.

La pista è caratterizzata da corsie e caselle, in generale una macchina avanza nelle seconde mentre per spostarsi bisognerà effettuare una Sterzata.

Il Gioco

Le meccanica è molto semplice: gioca la carta -> attiva opzionalmente l’effetto -> muovi la macchina. Il primo ad attraversare il traguardo vince la gara e innesca l’ultimo turno di gioco. I turni si susseguono fino a quando tutti non hanno agito, al termine si riallinea l’ordine di gioco secondo la posizione delle vetture e ogni giocatore pesca fino ad avere tre carte in mano, scegliendo liberamente tra i due mazzi disponibili. Ogni plancia ha degli ostacoli segnati che vanno aggiornati quando un auto ci entra per la prima volta.

Tutto qua? Beh ecco alcuni effetti ed elementi del gioco:

  • Bombe: si rilasciano sul circuito, se viene colpita l’esplosione causa un danno a tutti gli oggetti presenti nelle caselle adiacenti. Inoltre si può essere catapultati fuori pista.
  • Missile: sparate un missile colpendo il primo oggetto o rivale che incontrate. Potete fare un danno o molti di più se colpite una bomba che immediatamente esplode.rush&bash1
  • Stella: si accumulano via via e danno bonus in base alla vettura che avete scelto.
  • Boost: tasselli che danno uno sprint se ci si passa sopra.
  • Teletrasporto: portali che vi permettono di fare salti di pista.

e poi giungle, ponti, geyser, tamponamenti, attraversamento di brutti musi e molto altro ancora.

Inoltre, se siete in meno di 6 partecipanti, potete inserire dei Bot, ovvero dei concorrenti guidati dal gioco che aumentano la bagarre in pista. Il loro funzionamento è molto semplice in quanto eseguono le mosse e le azioni previste da una carta del mazzo rivelata appositamente.

Considerazioni

rush&bash2Sono stato molto sintetico nel descrivere il gioco, ovviamente l’obiettivo è di darvi un’indicazione di massima e se ho solleticato il vostro interesse trovate il regolamento completo nei link. Da parte mia credo sia evidente l’interesse che ripongo in esso, a mio avviso può veramente fare il colpo. Regole semplici, adatto a tutti, piste personalizzabili, fattore fortuna presente ma non estremo, ambientazione divertente, possibilità di fare un campionato, presenza dei bot che rendono il gioco più scalabile. Leggendo il regolamento mi è parso che Rush & Bush sia la versione caciarona e snella di Race! Formula 90. Concludendo non vedo l’ora di riuscire a provare il gioco e da quanto ho capito non sono l’unico nauta che non vede l’ora di scendere in pista a sparare missili e seminare bombe!

Renberche

Renberche

German per vocazione e genetica, ma amante anche dei giochi storici. Segue ciò che Kickstarter produce, spesso pentendosene. Gioca a tutto ma si lamenta quando c'è un dado da tirare. Conosciuto anche come il nauta polacco, data la passione per i giochi in tema Est Europa. La mia top 3? Agricola, Twilight Struggle, Le Havre. La mia bottom 3? Unlock, Avalon e Intrigue. Perché una formica come logo? Ovvio perché adoro i giochi con le formiche (e anche api, ma dovevo scegliere). Dov'è Alkyla? C'è un articolo a riguardo. Extra: divoratore di libri, fanatico di F1, socio CICAP e web master di questo sito.

7 pensieri riguardo “Rush & Bash, ovvero Crash Team Racing (o Mario Kart) in versione boardgame!

  • Avatar
    29 Maggio 2015 in 12:54
    Permalink

    l’ho provato a ModenaPlay…molto divertente ed imprevedibile. la componente fortuna è alta soprattutto negli “scherzetti” che ti mandano gli altri concorrenti, ma è bilanciata con le carte di forza diversa fra chi è in testa e chi è in fondo alla corsa. avrei messo più elementi di disturbo (ponte, vulcano….). le macchinine sono un po’ anonime, ma sono in plastica e non di cartone.
    se piacciono i giochi di corsa, direi che un 7 se lo merita.

  • Avatar
    29 Maggio 2015 in 13:56
    Permalink

    Ho letto il regolamento sul sito della Red Glove e sembra veramente un titolo divertente, la versione caciarona di Race! Formula 90.
    Però nel regolamento non ho trovato indicato la possibilità di inserire degli eventuali bot nel caso si giochi in poche persone per aumentare così il divertimento. Potresti spiegarmi le regole per questa variante?
    Grazie.

    • renberche
      29 Maggio 2015 in 14:15
      Permalink

      Certo! Li trovi a pagina 6, comunque ti riporto quanto scritto:
      “Se state giocando in meno di 6, potete aggiungere alcuni Bot alla partita. I Bot sono concorrenti aggiuntivi controllati dal gioco che servono ad aumentare la bagarre in pista. Un Bot funziona esattamente come un altro giocatore: durante la fase di preparazione mettete vicino al circuito la scheda che lo rappresenta e mettete il segnalino cuore come di consueto. Prima piazzate le macchine dei giocatori sulla griglia di partenza e poi piazzate, per ultime, le macchine dei Bot. Un Bot esegue il suo turno secondo il normale ordine di classifica. Per eseguire il turno del Bot, gira e scarta la prima carta del mazzo (Sprint o Rush) corrispondente alla sua posizione in classifica. Quella è la carta giocata dal Bot che esegue sempre l’azione speciale della carta girata”

  • Avatar
    29 Maggio 2015 in 18:33
    Permalink

    Acquisto sicuro; i miei nipotini con Mario Kart oramai sono imbattibili, l’unica chance è sfidarli con questo ^_^’

  • Avatar
    25 Luglio 2015 in 09:59
    Permalink

    Figo!
    Mi sfuggono due cose:
    1. quanti giri si fanno?
    2. la freccia verde del cambio corsia è come una sterzata quindi non usa un punto movimento?
    Ciao!

  • Avatar
    26 Luglio 2015 in 16:06
    Permalink

    Si fa un solo giro ma nessuno vieta di farne di più basta accordarsi tra giocatori (giocando con i nipotini preferiamo giocare più partite sullo stesso tracciato variando i piloti).
    Per la freccia verde è corretto, si tratta di un cambio corsia automatico.
    Che dire il gioco è ben fatto e sono soddisfatissimo dell’acquisto. Se vogliamo cercare il pelo nell’uovo, avrei preferito l’utilizzo degli stand in plastica anche per il vulcano e gli altri elementi scenici in generale.
    Le schede dei personaggi sono un po’ leggerine e mi sarei aspettato anche ghiaccio e macchie d’olio oltre alle classiche bombe.
    Però il gioco diverte, si spiega in due minuti ed ha un prezzo ottimo, per me un must-have soprattutto se il gruppo di gioco è numeroso e non ve la prendete se vi fanno esplodere davanti al traguardo ;)

  • Avatar
    7 Settembre 2015 in 15:08
    Permalink

    Un consiglio : fate due giri lasciando sul percorso le bombe e il gioco sara’ ancora piu’ casinista!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy