Kickstarter Outpost #3 – Febbraio 2020

di “riivaa” | Kickstarter Outpost #3

Dovete scusarmi per il ritardo della presente missiva, ma sono stato ostaggio delle angherie di Jobba. Come sapete il mio sostentamento in queste terre selvagge dipende per lo più dai miei rapporti con il viscido re dei Joblin, che non di rado mi vincola a compiti spregiudicatamente tediosi in qualche sperduto speco di cemento della cittadina di Åülß. Ciononostante, e mio malgrado, la vita prosegue rigogliosa nella foresta di K’ckst. In questi giorni, bizzarre piante di legumi odorosi crepitano sotto il passo pesante di bracconieri avidi di trofei. Strani missionari dagli occhi di vetro si scontrano contro la fiera barbarie delle stirpi di nord-est. E sopra tutto, una coltre dorata stende la sua tela di luce, nelle fredde albe dell’Oltretorrione… è l’oro che ripaga chi come me sogna a stento, in queste tetre notti di fine inverno.

S’ciavo vostro,

riivaa e il suo fido Baruc.


Genotype: A Mendelian Genetics Game

John Coveyou (Cytosis, Virulence, Subatomic) torna su Kickstarter con questo gioco ambientato a Brno. E più precisamente nell’Abbazia di San Tommaso a metà del diciannovesimo secolo, dove i giocatori impersoneranno nientepopodimenoché Gregor Mendel…

 

In questo gioco infatti da 1 a 5 giocatori si troveranno a selezionare piante di piselli per 45-90 minuti. Lo faranno piazzando lavoratori su una plancia comune, collezionando dadi e migliorando la propria plancia personale. Contornati dalla grafica romantica e da i colori tenui ma decisi dell’artwork di Tomasz Bogusz.

Il gioco è strutturato su cinque round. Nella prima fase di ogni round i giocatori andranno a investire i loro lavoratori sulla plancia comune per raccogliere piante, manipolare le probabilità dei dadi che si lanceranno nella seconda fase, accaparrarsi strumenti da lavoro, orientandosi su diversi fenotipi per fare punti vittoria a fine partita, guadagnare priorità durante la selezione delle piante nella fase di germinazione e guadagnare denaro facendo conferenze. Altrimenti potranno investire i lavoratori nel proprio orticello personale, pescando nuove piante, piantandole, raccogliendole, o semplicemente sbloccando una riserva che gli permetterà di conservare più dadi germinazione durante la fase successiva.

La fase di germinazione segue quella di piazzamento. Durante questa fase si lancia un pool di ventiquattro dadi di quattro colori diversi. Questi rappresentano i geni che compariranno nelle diverse piante durante la loro proliferazione e la probabilità di determinati risultati potrà essere stata modificata durante la precedente fase di piazzamento. Una volta piazzati sulla plancia a seconda del risultato genetico che rappresentano, i dadi saranno poi raccolti dai giocatori, prima sulla base degli investimenti effettuati nella fase precedente e in fine secondo ordine di turno (in senso orario).

Il round si conclude con una fase di acquisto in cui i giocatori possono migliorare la loro plancia, ampliare il numero di lavoratori, acquisire assistenti e nuovi progetti genetici. Il tutto usando un semplice sistema di mercato che fa aumentare i prezzi dei beni più inflazionati.

La partita finisce dopo cinque round. Il giocatore con più punti vittoria vince.

Il gioco pare un eurogame di medio peso con la grafica curata e il tema che strizza l’occhio ai fan dei giochi a tema scientifico, come gli altri prodotti della Genius Games. Cuore trainante del gioco è il set-collecting incentrato sui dadi, che ci permetterà di completare le piante di piselli che vorremo selezionare.

Saranno geni ludici sufficientemente dominanti da resistere alla innaturale selezione della piattaforma di crowdfunding più famosa al mondo?

Regolamento

Kickstarter


PARKS Expansion: Nightfall + PARKS Memories

 

Il gioco si dipana su una serie di round scanditi dal susseguirsi delle stagioni. Con ogni stagione che passa il sentiero si allunga espandendo i panorami. Obiettivo del gioco è raccogliere più punti possibile.

Si piazza la plancia al centro con i due tray delle risorse a portata di tutti i giocatori. Si mescolano i mazzi borraccia, stagione, parco e attrezzatura. Si rivelano le prime tre carte del mazzo parco e attrezzatura. si da una carta borraccia a ciascun giocatore. Ciascun giocatore riceve due carte anno, ciascuna ha delle condizioni uniche per fare punti vittoria. Il giocatore ne sceglie una da tenere e scarta l’altra.

Si crea dunque il percorso attraverso una miscela di tile, parte di queste saranno diverse da partita a partita. Si pesca dunque una carta stagione che conferirà condizioni particolari per quel particolare round, facendo piovere più spesso o arroventando il sentiero con sole cocente. Coprendo di token stagione il percorso che dovranno affrontare i nostri escursionisti.

Muoveremo dunque i nostri due escursionisti lungo il percorso, raccogliendo i token di stagione e scattando foto dei luoghi che visiteremo. Non potremo visitare un luogo con un altro escursionista (neanche uno nostro) se non abbiamo un fuoco da campo disponibile. Questo è disponibile solo una volta a stagione.

Una volta giunti alla fine del percorso gli escursionisti potranno svolgere una delle tre azioni di fine percorso: riservarsi una carta parco, comprare attrezzatura, visitare un parco. Queste carte sono la chiave per generare e gestire risorse, che sono uno dei modi di fare punti vittoria.

Finita la stagione, si svuotano le borracce e gli escursionisti tornano all’inizio del sentiero. Alle tile precedenti ne viene aggiunta un’altra, che andrà ad allungare il sentiero. Vengono dunque mescolate e ridisposte sul tavolo, creando così un nuovo percorso.

Si rivela dunque una nuova carta stagione e un nuovo viaggio ha inizio…

Alla fine della quarta stagione il gioco termina e si procede al calcolo dei punti vittoria. Questi sono ripartiti tra: parchi visitati, foto, condizioni sulla carta anno e il segnalino primo giocatore.

Questo è Parks a grandi linee. Il kickstarter permette di portarsi a casa anche l’espansione (Nightfall) e tre giochi tipo memory ispirati ai più famosi parchi americani. Questi in particolare sono impreziositi dai poster vintage della Fifty-nine Parks print series.

Sarò un uomo del vecchio continente… ma adorerei vedere una reimplementazione ottocentesca in chiave Grand Tour. C’è qualche un editore in sala?

Regolamento

Kickstarter

 


Trophy RPG

Un gruppo di cacciatori di tesori entrano in una foresta per alleggerirla dei suoi tesori. La foresta non è d’accordo. Questa è l’idea che sta alla base dei tre giochi di ruolo finanziati dalla campagna di Trophy:

Trophy Dark – un sistema pensato per generare una serie di one-shot di horror psicologico, in cui un gruppo di giocatori impersoneranno i predatori della foresta perduta che si troveranno a fronteggiare un crescendo di minacce. I più fortunati di loro moriranno… per scoprire cosa succederà agli altri vi basta il pledge base di Trophy Dark.

Trophy Gold – un sistema per giocare in modalità campagna, permettendo di allungare e approfondire l’esperienza di gioco di Trophy attraverso una serie di sessioni. A differenza della sua versione Dark, il destino degli avventurieri qui non è ancora scritto. Ci è voluto un enorme quantitativo di disperazione per varcare la soglia della foresta… ma con una buona dose di spregiudicatezza e una puntina di fortuna, potrebbero riuscire a tornare a casa con le tasche piene e la testa ancora attaccata al collo.

Trophy Loom – una guida per evocare le cupe radure della foresta di Trophy all’interno di qualsiasi sistema di gioco.

A esclusione di questa ultima versione, il sistema di Trophy usa una serie di D6 per le prove e delle schede personaggio fondate su un sistema di competenze e prive di statistiche. La narrazione a imbuto è guidata da una serie di fasi che rispecchiano i diversi livelli di profondità della foresta. Mentre la grafica ricorda decisamente Symbaroum, le sue atmosfere mi hanno riportato alla mente le ancestrali e terribili cacce di Kingdom Death Monster…

Sarà sufficiente a giustificare una spesa di quasi 100€ per i tre manuali di gioco?

Quickstart

Kickstarter

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy