The Battle at Kemble’s Cascade: lo “shoot ‘em up” diventa da tavolo!

di Alberto “Doc”

Per i più “vecchietti” che da adolescenti passavano i loro pomeriggi in salagiochi o che al termine di una pizza di famiglia si attaccavano ai videogiochi in ingresso della pizzeria ricorderanno non senza un po’ di nostalgia le simpatiche astronavine che si potevano potenziare fino a riempire lo schermo col proprio sparo mentre la schermata avanzava portandoci da un livello all’altro fino ad affrontare i boss che diventavano sempre più grossi  e  complicati da abbattere. Ebbene Qualcuno ha tentato di replicare tutto questo sulla superficie di un tavolo  The Battle at Kemble’s Cascade. Vediamo meglio di che si tratta.

 Alla guida di una astronave infatti ci daremo da fare per abbattere le orde nemiche, recuperare antichi artefatti tecnologici o preziosi tesori in ammassi di asteroidi, il tutto per ottenere punti gloria con cui poter vincere il gioco.

pic2053376_lgIl nuovo titolo targato Z-Man Games e Filosofia Edition vuole proprio replicare l’effetto scroll dello schermo come accadeva nei videogiochi anni ottanta. Questo infatti viene simulato da righe di carte che ad ogni turno shiftano verso il basso introducendo nuove carte dall’alto ed eliminando quelle inferiori. I giocatori guideranno le loro navi spaziali da carta a carta dove potranno raccogliere potenziamenti e monete, sconfiggere fighter nemici e titani, combattere contro gli altri giocatori e schivare asteroidi e buchi neri.

Fattore importante nel gioco sarà la gestione dell’energia della nave che dovrà essere ripartita fra gli scudi che proteggono dalle bordate nemiche e la velocità di movimento e potenza di fuoco dell’astronave.

Gli upgrade per le astronavi sono di quattro generi diversi per armi, scudi, motore e così via per consentire di impostare un assetto che possa facilitare la riuscita delle missioni di ogni giocatore.

Ecco questa ambientazione mi è subito piaciuta perché si tenta di replicare un meccanismo particolare dei videogiochi che è lo scorrimento dello schermo. Non so quanto bene tutto questo sia reso, ma credo valga la pena sedersi ad un tavolo e provarlo se mi capita davanti anche solo per rievocare le vecchie battaglie fatte da adolescente. Che cosa dire quindi alla fine? la mia risposta non può che essere INSERT COIN! :)

pic2053377_lg

  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share
  •  
    1
    Share
  • 1
  •  
  •  
  •  

3 Responses to The Battle at Kemble’s Cascade: lo “shoot ‘em up” diventa da tavolo!

  1. Avatar Lleyenor ha detto:

    Le carte sembrano inserite su 5 supporti lunghi di plastica, probabilmente per facilitare lo svuotamento e slittamento delle varie righe..

    Resta da capire con che principio vengono inserite in essi, se pescate random e riempiendone tutti gli spazi o.O

    Numero di giocatori? 3 come da immagine?

    • Doc Doc ha detto:

      Si mancano ancora diversi dettagli sulle meccaniche. Supporta da 2 a 5 giocatori.

      • Avatar Massimo ha detto:

        Lo seguo da un po su BGG sembra interessante come meccaniche e divertente come gameplay, i giocatori oltre a dover evitare ostacoli e navi nemiche possono anche spararsi a vicenda introducendo, a mio parere, una buona possibilità di profondità strategica visto che l’unica componente random sembra essere la pesca delle tessere che compongono la mappa.
        Speriamo che qualche editore italiano lo prenda di mira.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy