Almanac: The Dragon Road – Videorecensione – In viaggio tra le pagine di un libro – Miniboard #40

di Gioconauta | Almanac: The Dragon Road – Videorecensione – In viaggio tra le pagine di un libro – Miniboard #40

C’è qualcosa di incredibilmente soddisfacente e anche un po’ magico nel giocare ad un gioco in scatola sopra le pagine di un libro. Almanac: The Dragon Raod offre questa sensazione presentando ad ogni pagina un minigioco a sé, con sue regole, in un insieme micromondi a parte da esplorare e la cui sequenza va a costruire la strada del drago. Ecco come la più fredda delle meccaniche, il piazzamento lavoratori, si sposa con la romantica idea di viaggio, accompagnata da parti narrative ed imprevisti in un gioco che davvero ha grandi potenzialità. Giusto per informazione, l’autore è lo stesso di altri titoli di un certo successo, come Heroes of Land, Air & Sea e diversi giochi della serie Tiny Epic.

| Cos’è Almanac: The Dragon Road

Ma di cos’è Almanac: The Dragon Road? Come preannunciato è un titolo che si gioca sopra le pagine di un libro. Vestirete infatti i panni di mercanti che viaggeranno lungo la Dragon Road per accumulare merci e rivenderle. Ogni pagina del libro sarà una tappa del percorso che però non sarà lineare: ad ogni partenza di svolgerà un’asta in denaro per determinare il capo carovana che deciderà che direzione prendere ad ogni bivio.

In ogni luogo dovrete mandare i vostri aiutanti a compiere azioni che di base saranno sempre raccogliere merci, vendere merci (considerando che ogni luogo offre prezzi diversi per le varie tipologie di merci), acquisire contratti (obiettivi segreti da soddisfare durante il gioco per acquisire bonus o non perdere punti nel caso in cui non si soddisfino), concludere contratti e acquistare un nuovo caravan per la vostra carovana (aumenta la capacità di stivare merci, ma spesso anche il numero di aiutanti).

Tenete conto però che i luoghi lungo la strada del drago sono molto eterogenei tra loro, quindi ogni pagina presenterà una specie di miniscenario con una introduzione narrativa e regole dedicate. Vi potranno quindi essere limitazioni al posizionamento dei vostri aiutanti nelle caselle azione oppure nuove azioni o merci disponibili. Per fare un esempio in uno scenario i giocatori possono acquisire degli obiettivi segreti per cui se nel viaggio si passa per una determinata tappa si guadagneranno punti extra. Se durante la partita non si passa per quel scenario questi obiettivi segreti non entreranno in gioco.

Infine, ogni viaggio che si rispetti ha sempre un qualche imprevisto. Quindi nel passaggio tra una tappa e la successiva si pescheranno delle carte che descriveranno dei possibili imprevisti, molti dei quali saranno battaglie o assalti per cui vi serviranno segnalini guardia per resistere e non perdere del prezioso carico o addirittura monete, che fungono anche da punti vittoria a fine partita.

Purtroppo per ora non si hanno notizie di una localizzazione in italiano del gioco.

Ma ora bando alle ciance e sentiamo cosa ne pensano i nostri nauti di questo Almanac: The Dragon Road.

| Scheda del gioco

TitoloAlmanac: The Dragon Road
AutoreScott Almes
Lingua versione provataInglese
Editore versione provataKolossal Games
Altri editori
Numero giocatori2 / 4
Durata partita60 / 90 minuti
Anno pubblicazione2020
Altri titoli
MeccanichePiazzamento lavoratori, gioco a scenari, aste
Dipendenza dalla linguaAbbondante uso del testo nel gioco
Prezzo indicativo (in data recensione)Tra 60 e 70 euro

| Altri giochi collegati che puoi trovare su Gioconauta

Giochi la cui plancia è un libro:

Giochi di piazzamento lavoratori a tema fantastico:

Canopus

Giocatore per passione, german di vocazione, non dico di odiare la presenza del caso nei giochi ma io e la dea bendata abbiamo rotto molto tempo fa e non siamo rimasti proprio in buoni rapporti. Divoratore di fumetti, anime, serie televisive, giochi e soprattutto buon cibo; appassionato di viaggi e buon cibo; ho una natura curiosa e sono fiero di essere un ossessivo compulsivo (ma pure un po’ convulsivo) per schematizzazioni e analisi, oltre che… un amante del buon cibo. Ok, mi piace il buon cibo! Scrivo prevalentemente recensioni e sono specialista delle moderne tecniche di management, come il pungolo elettrico, che utilizzo con i nauti. Gioco come non ci fosse un domani!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy