Gli 8 del Magnifico 2022

di Daniel “Renberche” | Gli 8 del Magnifico 2022

Ritornata nei tempi classici primaverili ecco la lista degli otto migliori titoli per giocatori esperti selezionata dalla giuria del Goblin Magnifico per l’annata relativa al 2021. Buona lettura!

Anche quest’anno è giunto il momento di tirare le somme per quanto riguarda uno dei principali (forse il principale, ma chi scrive è di parte) premi dedicati ai giochi da tavolo. Un’annata che non è stata parca di titoli, da grandi conferme e nuove sorprese. Come vedrete la lista degli otto è forse tra le più variegate e posso assicurare che stilarla non è stato un compito facile. Come consuetudine tutti i titoli saranno in dimostrazione nell’area dedicata al Play di Modena.

Nel caso non vi ricordiate come funziona il premio in questo articolo ne faccio un riassunto.

|Ankh

Il nuovo titolo di Lang ci porta in un antico Egitto mitologico, dove i giocatori si scontreranno per il controllo delle aree e dei monumenti in veste di divinità. L’obiettivo sarà quello di essere il dio che sovrasterà gli altri. Il gioco presenta un interessante sistema di selezione delle azioni condiviso tra tutti gli sfidanti, unito a un meccanismo di combattimento che richiama un po’ quello del Trono di Spade. Durante la partita sarà molto importante scegliere il tempismo delle azioni per non favorire troppo gli avversari, questo a causa di un sistema di attivazione di eventi, funzionante anche da conta turni, che a ogni mossa sarà mosso in avanti.

Un’altra pecuriarità è la fusione di due giocatori in uno a un certo momento della partita, che di fatti diventerrano una divinità unica e collaboreranno per vincere. Insomma un sistema di controllo territorio con tante idee interessanti. In questa live ne abbiamo parlato.

|Ark Nova

Un supermazzo di carte da utilizzare per costruire il migliore bioparco, unendo ai profitti la conservazione delle specie. In Ark Nova i giocatori scelgono un’azione tra cinque a disposizione da utilizzare con una potenza determinata dalla posizione su una scala variabile, portandola all’inizio a ogni interazione. Queste azioni permetteranno di costruire i recenti dello zoo, ma soprattutto di giocare quelle che sono il cuore del gioco, ovvero le carte. Queste infatti sono di tre tipologie: legate a sponsor, progetti di tutela e soprattutto animali.

Il tempo del gioco sarà scandito da queste azioni, con delle pause caffè ogni tanto, e l’attivazione di fine gioco sarà legata al primo giocatore che eseguirà il sorpasso tra i segnali dei due tracciati relativi alla conservazione e ai biglietti del bioparco. Costui (o costei) non sarà necessariamente il vincitore, infatti si analizzeranno gli obiettivi e tutte le carte attivabili alla fine e chi otterrà più punti sarà il vincitore. Attenzione: rischio di andare in negativo elevato!

|Atlantic Chase

Anche quest’anno, dopo l’ottimo Nesvky della precedente annata, la selezione presenta un wargame della GMT. Accompagnati dai diversi scenari (incluso un tutorial) che il gioco presenta, due giocatori si sfideranno in mare aperto nel bel mezzo delle battaglie, o mezzo cacce navali, durante la Seconda Guerra Mondiale.

Peculirità di questo gioco è il concetto di traiettoria, davvero particolare e all’inizio un po’ spiazzante, che però rende molto bene il movimento delle navi e la difficoltà di scoprirne la posizione. Non mancheranno ovviamente gli scontri diretti, quindi sarà importante essere pronti a resistere alle bizze del dado e alle diverse tabelle presenti sul tabellone. Un titolo molto interessante per entrare in questo mondo, troppo spesso visto come ostico e lontano dai giocatori da tavolo.

|Imperial Steam

Dall’autore di Lignum forse il gioco più di peso di questa selezione del Magnifico 2022. In questo pick-up & delivery (meccanica principale ma nella realtà il titolo ne utilizza di diverse) dovrete sfruttare al meglio le azioni (da due a cinque) a disposizione nel vostro turno per costruire la rete ferroviaria più efficiente e guadagnare quanto più denaro possibile. Si dovranno stipulare contratti, costruire fabbriche e stazioni, alzando il valore delle proprie azioni e perché no arrivare a Trieste. La città giuliana infatti sarà uno dei timing del gioco, raggiungendolo infatti si attiverà la fine della partita (e si otterrà un discreto guadagno).

Come il gioco precedente dell’autore anche qui l’elemento strategico è molto importante, e il rischio di bloccarsi applicando delle scelte sbagliate è molto forte. Se la sfida non vi spaventa non vi resta che…salire in carrozza!

|Messina 1347

Assieme a Imperial Steam questo gioco è nella rappresentanza per i palati german più fini di questa magnifica selezione. Dopo Underwater Citites e Pulsar Suchy (questa volta in collaborazione con Raúl Fernández Aparicio) ottiene un ulteriore piazzamento nella selezione del premio. Ambientato nella città siciliana durante l’epidemia di peste, i giocatori saranno dei tenutari di grandi residenze e avranno l’arduo compito di riattivare l’economia cittadina, portando in saldo gli appestati, bruciando ratti e ripopolando al fine la città.

Il gioco mescola la meccanica del piazzamento lavoratori su un’area di tessere modulare con l’attivazione di un sistema di azioni personalizzate sulla propria plancia. Questo meccanismo duale permette da una parte di costruirsi un personale motore di gioco ma dall’altra porta allo scontro per l’uso delle zone comuni. L’interazione indiretta si fa sentire e la coperta potrà essere essai corta. Ne abbiamo parlato dettagliatamente in questo On the board.

|Pax Viking

Un altro titolo della famiglia Pax si unisce ai precedenti selezionati del Magnifico. In Pax Viking i giocatori si confronteranno sulle quattro macro aree del tabellone, e avranno a disposizione quattro azioni per attivare i luoghi e conquistarli, colonizzarli e allearsi con nobili e divinità.

Non vi è un numero prestabilito di turni, a vincere sarà il primo a raggiungere uno dei quattro obiettivi selezionati a inizio partita e che potrà, nello stesso momento, giocare una carta evento. Resistere al caratterizzante bash the leader che accumuna questi titoli, cercando però di non farsi sopravvanzare dagli altri sarà decisivo, in questo che va detto, è forse il titolo più semplice per entrare nel mondo dei Pax.

|Oath: Chronicles of Empire and Exile

Gioco sicuramente atipico e difficile da inquadrare. Uno strategico a campagna dove un giocatore, il Cancelliere, guida (dispoticamente) una regione, e gli altri giocatori, come Cittadini o Esiliati, cercheranno di insidiare il trono. In ogni turno si hanno dei punti azione da utilizzare per pescare delle carte da mettere nell’area condivisa, cercare delle Visioni, usufrire dei servizi offerti dalle gilde.

Elemento ulteriore è il combattimento che, utilizzando schemi asimmetri con l’uso di dadi e truppe, mette a confronto due giocatori di volta in volta. Fondamentale sarà avere il gruppo giusto per apprezzare al meglio le tante sfaccetature.

|Sleeping Gods

Consludiamo la selezione del Magnifico con narrativo open-world dall’autore di Above & Below e Near & Far. Imbarcati nella nave Manticore controlleremo un gruppo di avventurieri all’interno di un mondo pieni di mostri e strani personaggi, in un’unica e lunga campagna. Sempre accompagnati dalla grafica tipica che accumula i giochi di Ryan Laukat.

Sarà possibile di volta in volta salvare il gioco, in modo da vivere in ogni sessione una sfida diversa, progredendo man mano con il racconto. Per ora il gioco è presente solo in inglese ma l’edizione italiana è imminente.

In questo video la giuria presenta tutti i titoli citati, e trovate le schede dei giochi nel sito ufficiale del premio. Ovviamente appuntamento a Modena Play per annunciare il titolo Magnifico!

 

Renberche

German per vocazione e genetica, ma amante anche dei giochi storici. Segue ciò che Kickstarter produce, spesso pentendosene. Gioca a tutto ma si lamenta quando c'è un dado da tirare. Conosciuto anche come il nauta polacco, data la passione per i giochi in tema Est Europa. La mia top 3? Agricola, Twilight Struggle, Le Havre. La mia bottom 3? Unlock, Avalon e Intrigue. Perché una formica come logo? Ovvio perché adoro i giochi con le formiche (e anche api, ma dovevo scegliere). Dov'è Alkyla? C'è un articolo a riguardo. Extra: divoratore di libri, fanatico di F1, socio CICAP e web master di questo sito.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy