Tag Archives: Red Glove

Nippon, il videotutorial

di Sara “Miss Meeple” Trecate

Durante l’epoca Meiji, a cavallo tra il diciannovesimo e il ventesimo secolo, il Giappone si apre al commercio con l’estero e alle importazioni. L’industria vive un fiorente periodo di sviluppo e prendono forma i cosiddetti Zaibatsu, conglomerati industriali e finanziari in concorrenza tra loro.

In Nippon, ogni giocatore controlla uno Zaibatsu e si pone l’obiettivo di costruire e sviluppare nuove fabbriche, di avviare la produzione di merci e di soddisfare i bisogni della popolazione aumentando l’influenza sulle varie regioni del Giappone.

Con un meccanismo di piazzamento lavoratori “al contrario”, che prevede di prelevare i lavoratori dal tabellone per scegliere un’azione da effettuare, anziché posizionarli, si procede turno dopo turno allo svolgimento di una tra le seguenti azioni: costruire una fabbrica, migliorare una fabbrica, produrre merci, fornire merci alla popolazione e posizionare così segnalini influenza sulla mappa, aumentare la propria produzione di denaro e carbone, sviluppare la propria conoscenza, piazzare dei bonus per aumentare le influenze territoriali, risolvere contratti con la vendita di merci.

Completa la panoramica delle azioni possibili il processo di consolidamento, che prevede di resettare la propria plancia e pagare per i lavoratori utilizzati (premiando chi assolda lavoratori di un unico colore e facendo pagare di più a chi utilizza lavoratori diversi tra loro).

Tre momenti di calcolo del punteggio interrompono la partita e permettono di guadagnare punti vittoria per la situazione attuale di segnalini influenza posizionati sulla mappa. A fine partita, si aggiungono i punti finali in base ai moltiplicatori che ognuno, nel corso del gioco, avrà accuratamente distribuito sulla propria plancia.

Il regolamento completo di Nippon è presentato nel video di Miss Meeple:

I racconti del Libro della Giungla – recensione: a cosa diamine ho giocato?!

di Max “Luna” Rambaldi

Quando ho preso in mano la tastiera, metaforicamente parlando, specie se si considera che la mia è anteguerra e pesa come uno shuttle, mi apprestavo a scrivere una recensione one-shot de i Racconti del Libro della Giungla. Le recensioni one-shot sono per mia definizione il risultato di una partita sola, e quindi l’opinione personale che mi faccio di un gioco da tavola al primo appuntamento. E’ quello, quel primo date che di solito segna il proseguire di una relazione amorosa o un rapido tracollo a Scusa, mi sento ancora col mio Dixit.

E’ quel primo incontro a determinare la nascita di amori folli o ignobili racconti davanti al the con le amiche, spettegolando su quanto quel gioco provato fosse all’antica, quanto le sue meccaniche finissero ovunque tranne dove volevi e soprattutto se durava troppo poco o aveva dadi troppo piccoli. Nei giochi da tavolo si sa, si arriva al terzo turno più in fretta che con i bipedi. Ad ogni modo la mia recensione iniziava più o meno così:

lucca16

Lucca Comics and Games 2016: il liveblogging

di Luna, Maledice e Renberche Lucca Comics and Games 2016

E dopo il live blogging dedicato a Spiel 2016, non poteva mancare quello sulla edizione 2016 di Lucca Comics and Games. Quest anno la schiera dei Nauti presenti alla manifestazione si infoltisce e a fianco di Maledice e Luna troverete anche il buon Renberche che, non avendo potuto venire ad Essen come suo solito, ha deciso di lanciarsi in questa avventura italiana che mai aveva avuto il coraggio di affrontare. Non ci resta che seguire le loro peripezie fra i tavoli da gioco del padiglione Games. Buona lettura!

Miniboard #8: Zoom Out

di Luca “Maledice” Lanara Zoom Out

Approdiamo in casa Red Glove con questo simpatico Zoom Out. Si tratta di un gioco di carte e di destrezza, che porta il giocatore a osservare i vari stadi dell’universo. Dal piccolo insetto i giocatori giocheranno carte una dopo l’altra in via crescendo, e proprio come in uno zoom ottico le figure cambiano. Buona Visione…

Flash corner

Flash News Corner #13: notizie in breve dal mondo ludico

Di Gioconauta Flash News Corner #13

Mentre il sole dell’estate non sembra ancora pronto a scaldare le nostre giornate, di tutt’altro avviso sono le numerose case editrici di giochi in scatola che stanno invece spalando carbone a pieno regime dentro le loro fucine per forgiare i nuovi progetti in tempo per gli appuntamenti fieristici che ci attendono fra agosto e novembre: da questo punto di vista quindi sarà un’estate rovente…  Ma non perdiamoci in altri lungaggini e diamo fuoco alle polveri partendo con questa ennesima carrellata di novità con Flash News Corner #13.  Buona lettura!

Gli appuntamenti di Settembre con Giochi Uniti e Red Glove

di Marco “alkyla” Oliva

Le case ditrici sembrano regalarci un mese di Settembre davvero denso di occasioni di gioco! Per cominciare, vi riassumiamo dove raggiungere la Giochi Uniti e la Red Glove e cosa potrete provare nei loro prossimi appuntamenti promozionali, condividendo qui di seguito i rispettivi comunicati. Mano al calendario, anche perché le novità da giocare non mancano.

On the Board #69: Rush & Bash

di Luca “Maledice79” Lanara

Se faccio danni con la lingua italiana, provate ad immaginare quanti danni posso fare a bordo di un’autovettura. Per fortuna questo Rush & Bash, gioco curato dall’italiana Red Glove e ideato da Erik Burigo, mi tiene incollato ad un tavolo dove posso scatenare tutta la mia proverbiale “disastraggine”. Infatti come nelle gare di Mario Kart, qui si possono usare missile e bombe come non ci fosse un domani, lasciando ai dominatori della pista, l’amaro in bocca quando si vedono rubare la testa della classifica. E a tal proposito, come si piazza questo gioco nella classifica Gioconauta? Buona visione….

Rush & Bash, ovvero Crash Team Racing (o Mario Kart) in versione boardgame!

di Daniel “Renberche”

La mattinata a scuola è stata faticosa. Finalmente lo scuolabus ti riporta a casa, mangi qualcosa e poi ti metti a fare i compiti. Ma non hai voglia allora ti butti a guardare una replica di un episodio dei Simpson, che hai visto già un sacco di volte, cercando di ravvivare la giornata ma niente. Decidi quindi di cedere alla tentazione, prendi un CD, apri lo sportello della tua amata Play Station, lo inserisci, premi il bottone di avvio, impugni il controller, una regolata al collo e un inconfondibile suono ti fa passare un brivido giù per la schiena. Dovresti studiare ora non giocare. Ad un certo punto una voce grossa inizia a parlare, e compare uno scatolone con scritto Naughty Dog dove una serie di bit vengono mescolati fino a creare dei simpatici personaggi.

Ok, giusto il tempo di fare una partita….

Privacy Policy