CLASH! Dawn of Steam: arriva una nuova sfida asimmetrica dal gusto steampunk

di Alberto “Doc”

Visto che con l’on the board di ieri su Android: netrunner abbiamo avuto l’occasione di vedere un esempio di gioco asimmetrico, ne approfitto oggi per proseguire su questa tipologia introducendovi ad un titolo di diversa ambientazione ma che si basa sul medesimo principio di differenza fra le fazioni in lotta. Sto parlando di CLASH! Dawn of Steam, titolo della Mad Ape Games che proprio oggi ha terminato con successo la sua campagna su Kickstarter.

In questa ambientazione fantasy/steampunk due diverse fazioni si contrappongono per la conquista di un insediamento. Da un parte il Campione pic1921874della Speranza cercherà di proteggerlo e di preservarlo, dall’altro l’Araldo della paura farà di tutto per distruggerlo. Su tale sfondo i giocatori si alterneranno in turni di gioco che prevedono fasi distinte in base alla fazione di appartenenza recuperando risorse e poi usandole per giocare carte con cui avanzare verso il proprio obiettivo.

Da una parte la fazione dei difensori dovrà conseguire 10 punti fato abbattendo gli sgherri e resistendo agli attacchi dell’Araldo della paura che invece avrà come scopo quello di abbattere tutte le difese dell’insediamento, costituite da un apposito mazzo di carte chiamato mazzo insediamento.

pic1919099Ed ecco come si sviluppa un turno di gioco per le due fazioni.

Per il campione della speranza vengono eseguite le seguenti fasi:

  1. Manutenzione: si pesca una nuova carta e si raccolgono le risorse a cui si ha diritto.
  2. Pianificazione: è la fase in cui si giocano le carte. prima verranno giocati gli alleati, poi una carta risorsa e infine carte ordine.
  3. Protettore: in questa fase si possono eseguire tentativi di sventare gli attacchi in relazione a quanti alleati sono stati giocati ed è possibile eseguire un attacco diretto all’avversario se non ha sgherri in gioco.

Dal lato opposto L’araldo della Paura:

  1. pic1979061Manutenzione: come per il suo avversario con l’aggiunta che consegue punti per gli sgherri che hanno un determinato numero di segnalini fato su di loro.
  2. Mastermind: similmente al campione della speranza, vengono giocate carte che in questo caso sono sgherri, una carta risorsa e carte chaos. In aggiunta può essere eseguito un attacco diretto se l’avversario è privo di alleati.
  3. Avanzamento: vengono assegnati segnalini fato agli sgherri ancora in gioco.

Tirando le somme si tratta quindi di un veloce gioco di carte in cui nonostante si ipotizzino partite per 2-4 giocatori, l’idea di base è in sostanza quella che venga giocato essenzialmente come 1vs1. L’asimmetria che si decanta per il gioco mi sembra meno marcata di quello che in realtà dovrebbe essere ma è comunque presente. Bene il comparto grafico che per giochi di questo genere deve essere curato. Il regolamento provvisorio è scritto abbastanza bene e contiene già alcune FAQ che coprono le perplessità più immediate. Per chi vuole approfondire e non teme l’anglofona lingua può consultare il pdf del REGOLAMENTO. Buona lettura. :)

  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share
  •  
    1
    Share
  • 1
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy