I migliori giochi da tavolo per conquistare una donna

| La letterata

Avete tra le mani una poetessa amante delle parole, conoscitrice della letteratura, tutta temi d’italiano e penna rossa? Cosa c’è di meglio di intavolare De Vulgari Eloquentia? Qua il risultato potrebbe essere micidiale. Avete tra le mani la possibilità di: 1) far sapere che conoscete l’esistenza del testo di Dante (ovviamente per voi la Divina Commedia è mainstream) 2) pavoneggiarvi decantando dapprima l’Indovinello veronese e poi il Cantico delle Creature, il tutto ovviamente durante il setup del gioco 3) mostrarvi entusiasti per aver migliorato la vostra conoscenza del volgare, non senza però esservi dispiaciuti per il fatto che sostituì il latino. Fate però molta attenzione a non esagerare con la carriera ecclesiastica, potrebbe far intendere che avete propositi decisamente diversi. Ovviamente non mancate di citare l’altro gioco dell’autore, Siena, in modo da far capire che siete anche amanti dell’Arte. Tra l’altro vi suggerirei anche Roxane ma l’autore, noto passeggero di queste virtuali langhe, latita a farlo uscire. Dimenticavo, tenete a portata di mano una scatola di Nome in codice: Duetto per concludere una serata avvolti tra le parole (si spera non di rimprovero).

| La storica dell’arte

Passiamo alle sopra citate amanti dell’Arte e qui si aprono diverse strade. Se volete andare sul classico imbastite Florenza, senza dimenticare di esultare quando uscirà il personaggio “Leon Battista Alberti”, citando il famosissimo film di Rossellini in merito. Per ogni pittore poi potrete dichiarare l’opera che più vi aggrada, ma fate attenzione a non far confusione, potreste finire a pezzi che manco Fontana con le sue tele. Se invece volete fare i diversi, un po’ drammatici, un po’ di nicchia, un po’ emo, proponete una partita a Witkacy, spiegando quanto per voi abbia influito l’artista nella vostra vita. Una bella partita a The Gallerist potrebbe essere invece la sua per chi sì, ama l’arte, ma sa anche come renderla un lavoro.

| La darkettona 

Notate un abbigliamento dark, un pentacolo tatuato sul collo e la maglietta dei Mayhem? Raccogliete altre tre/quattro persone ed entrate nell’inferno di Hellgame, il gioco dove sarete voi i demoni e dove le anime dei dannati non saranno altre che risorse al vostro uso e consumo. Tra gironi infernali, capricci luciferini e tiri di dado sia mai che vi scappi una dichiarazione. Un consiglio: prima assicuratevi di sapere bene le regole del gioco, o che qualcuno le conosca bene, altrimenti sarete voi a finire all’inferno.

I migliori giochi da tavolo per conquistare una donna, Hellgame

| La fantasysta 

Le piace il fantasy? Beh qui vi si apre un mondo. Se vi parla in elfico e si lamenta della nuova edizione del Signore degli Anelli non indugiate e (Dante, perdonami un’altra volta) setuppate Avventure nella Terra di Mezzo, dove rivivrete la grande saga tolkeniana. Vi urla dietro quando dite Tassofrasso al posto di Tassorosso? Il mondo di Harry Potter è sbarcato ormai diffusamente nei nostri tavoli, in particolare con Harry Potter Hogwarts Battles, e qua potrete andare di virgandium leviosa che Hermione scansati. Vi saluta con “Ph’nglui mglw’nafh Cthulhu R’lyeh wgah’nagl fhtagn”? Anche qui un mondo a vostra disposizione, tra portali da chiudere con Eldrich Horror e avventure da vivere in coppia con Arkham Horror LCG. E nel dubbio, se non sapete dove andare a parare, imbastite Mage Knight che tanto è bellissimo e le piacerà sicuramente.

 

| Epilogo 

Con questa disamina concludo questa (prima?) rassegna dei migliori giochi da tavolo per conquistare una donna, la mia raccolta di suggerimenti per voi che cercate la giocatrice dei vostri sogni ludici. Ovviamente ce ne sarebbero ancora a pacchi ma non I migliori giochi da tavolo per conquistare una donna, no Takenokovolevo esagerare. Come forse avrete notato ho volutamente omesso alcuni titoli noti per essere la risposta tipica del maschio nerd, in particolare l’emblema della pucciosità: Takenoko. Perché se volete conquistare una donna con un gioco che so che non vi piace (dai ammettetelo) ma perché ha un panda carinissimo e la scatola rosa allora lasciate perdere. Come lasciate perdere se a tutti i costi cercate solo giochi facili. Se amerà i giochi amerà voi, ma se non amerà i giochi, beh rinunciate, almeno ludicamente. Attenzione, se la vostra bella vi propone Unlock lasciatela perdere e uscite dalla ludoteca con un sonoro “francamente lo odio”.

 

 

Renberche

German per vocazione e genetica, ma amante anche dei giochi storici. Segue ciò che Kickstarter produce, spesso pentendosene. Gioca a tutto ma si lamenta quando c'è un dado da tirare. Conosciuto anche come il nauta polacco, data la passione per i giochi in tema Est Europa. La mia top 3? Agricola, Twilight Struggle, Le Havre. La mia bottom 3? Unlock, Avalon e Intrigue. Perché una formica come logo? Ovvio perché adoro i giochi con le formiche (e anche api, ma dovevo scegliere). Dov'è Alkyla? C'è un articolo a riguardo. Extra: divoratore di libri, fanatico di F1, socio CICAP e web master di questo sito.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy