I migliori giochi da tavolo per conquistare una donna

I migliori giochi da tavolo per conquistare una donna, cover

di Daniel “Renberche” | I migliori giochi da tavolo per conquistare una donna 

Una caratteristica presente ancora oggi nel mondo dei giochi da tavolo è la carenza di figure femminili. Va detto che l’andamento è tendenzialmente positivo, che sempre più esponenti della coppia cromosomica XX si affacciano a questo mondo, ma continua a prevalere decisamente la parte maschile. È quindi un’ardua impresa il conquistare una donzella per quanti, come voi, hanno come miglior arma di fascino l’essere intrinsecamente degli spostatori di pedine, mescolatori di carte, spingitori di meeple e acquirenti compulsivi di scatole. Come fare dunque a conquistare ludicamente una donna? Quali giochi e quali approcci utilizzare per renderla affascinata dal nostro mondo e perché no, un giorno, portarla al nostro talamo di gioco? Buona lettura!

Premessa numero 1: l’articolo è tendenzialmente ironico e asintoticamente scemo. 
Premessa numero 2: l’autore declina ogni responsabilità da eventuali due di picche, missioni fallite, componenti mancanti, carte e cuori strappati. In fondo nei giochi a volte si vince a volte si perde, l’importante è non sbagliare (troppo) le regole.

I’mi son un che, quando
Amor mi spira, gioco, e a quel modo
ch’è ditta dentro vo significando.
“O frate, issa vegg’io”, diss’elli, “il nodo
che ‘l Dante e me ritenne
di qua dal giocar novo ch’i’odo!”

(versi modificati dagli originali 49-57 del Purgatorio di Dante)

Prima di tutto dovete osservare e capire bene i gusti della vostra interessata, mica potete prendere la prima scatola che vi passa per le mani e sciolinare regole furiosamente. Per questo ho preferito dare delle indicazioni individuando possibili categorie di interesse. Sotto quindi con questa personale raccolta deii migliori giochi da tavolo per conquistare una donna.

| La storica

Se ama la Storia quale miglior modo di metterla seduta di fronte ad un gran tabellone raffigurante il mondo, dei bei segnalini colorati e la possibilità di scatenare una Guerra Nucleare? Avrete sicuramente capito che mi sto riferendo a Twilight Struggle, un gioco che vi permetterà di mettere in mostra tutta la vostra conoscenza della Storia Contemporanea, facendole capire che non siete dei banali topi preda del primo capitan pifferaio che passa, ma attenti osservatori di ciò che accade attorno a voi e conoscitori dei fatti della recente Storia. Mi raccomando quando esce la carta Duck & Cover fischiettate la relativa musichetta. Notate che nella sua borsa vi è “La battaglia. Storia di Waterloo” di Alessandro Barbero? Sparatevi un bel Command & Colors Napoleonics e vedrete che dopo quello (unito alla visione del film “Waterloo” di Sergei Bondarchuk) vi guarderà quasi come guarda il noto professore piemontese. Se invece la vedete attenta a leggere “Declino e caduta dell’Impero romano” di Gibbon, mostrate dapprima una lacrimuccia in ricordo dell’Impero, e poi tirate fuori la scatola di Pandemia: La Caduta di Roma e assieme muterete il corso della Storia di Roma!

| La campagnola

Se la fanciulla ama la natura e la campagna fate la combo March of the Ants più Myrmes. Rimarrà estasiata dalla vostre conoscenze mirmecologiche, dal sapiente uso che farete di larve e formiche operaie, e non potrà resistere ai feromoni che lascerete sul tabellone (mi raccomando contegno!). E per dare il tocco di grazia ad una serata campagnol-romantica immaginate di costruire la vostra fattoria del futuro, acquistando stalle e campi di frumento con Agricola. Capirà che avete sì le scatole grosse ma un cervello decisamente fino. Poi se volete rischiare e andare sul proibito, arrischiatevi con Bee lives, we only know summer, ma fate attenzione a dove manderete le vostre api: tra un fiore e l’altro c’è sempre il rischio di finire in una burrasca.

| La letterata

Avete tra le mani una poetessa amante delle parole, conoscitrice della letteratura, tutta temi d’italiano e penna rossa? Cosa c’è di meglio di intavolare De Vulgari Eloquentia? Qua il risultato potrebbe essere micidiale. Avete tra le mani la possibilità di: 1) far sapere che conoscete l’esistenza del testo di Dante (ovviamente per voi la Divina Commedia è mainstream) 2) pavoneggiarvi decantando dapprima l’Indovinello veronese e poi il Cantico delle Creature, il tutto ovviamente durante il setup del gioco 3) mostrarvi entusiasti per aver migliorato la vostra conoscenza del volgare, non senza però esservi dispiaciuti per il fatto che sostituì il latino. Fate però molta attenzione a non esagerare con la carriera ecclesiastica, potrebbe far intendere che avete propositi decisamente diversi. Ovviamente non mancate di citare l’altro gioco dell’autore, Siena, in modo da far capire che siete anche amanti dell’Arte. Tra l’altro vi suggerirei anche Roxane ma l’autore, noto passeggero di queste virtuali langhe, latita a farlo uscire. Dimenticavo, tenete a portata di mano una scatola di Nome in codice: Duetto per concludere una serata avvolti tra le parole (si spera non di rimprovero).

| La storica dell’arte

Passiamo alle sopra citate amanti dell’Arte e qui si aprono diverse strade. Se volete andare sul classico imbastite Florenza, senza dimenticare di esultare quando uscirà il personaggio “Leon Battista Alberti”, citando il famosissimo film di Rossellini in merito. Per ogni pittore poi potrete dichiarare l’opera che più vi aggrada, ma fate attenzione a non far confusione, potreste finire a pezzi che manco Fontana con le sue tele. Se invece volete fare i diversi, un po’ drammatici, un po’ di nicchia, un po’ emo, proponete una partita a Witkacy, spiegando quanto per voi abbia influito l’artista nella vostra vita. Una bella partita a The Gallerist potrebbe essere invece la sua per chi sì, ama l’arte, ma sa anche come renderla un lavoro.

| La darkettona 

Notate un abbigliamento dark, un pentacolo tatuato sul collo e la maglietta dei Mayhem? Raccogliete altre tre/quattro persone ed entrate nell’inferno di Hellgame, il gioco dove sarete voi i demoni e dove le anime dei dannati non saranno altre che risorse al vostro uso e consumo. Tra gironi infernali, capricci luciferini e tiri di dado sia mai che vi scappi una dichiarazione. Un consiglio: prima assicuratevi di sapere bene le regole del gioco, o che qualcuno le conosca bene, altrimenti sarete voi a finire all’inferno.

I migliori giochi da tavolo per conquistare una donna, Hellgame

| La fantasysta 

Le piace il fantasy? Beh qui vi si apre un mondo. Se vi parla in elfico e si lamenta della nuova edizione del Signore degli Anelli non indugiate e (Dante, perdonami un’altra volta) setuppate Avventure nella Terra di Mezzo, dove rivivrete la grande saga tolkeniana. Vi urla dietro quando dite Tassofrasso al posto di Tassorosso? Il mondo di Harry Potter è sbarcato ormai diffusamente nei nostri tavoli, in particolare con Harry Potter Hogwarts Battles, e qua potrete andare di virgandium leviosa che Hermione scansati. Vi saluta con “Ph’nglui mglw’nafh Cthulhu R’lyeh wgah’nagl fhtagn”? Anche qui un mondo a vostra disposizione, tra portali da chiudere con Eldrich Horror e avventure da vivere in coppia con Arkham Horror LCG. E nel dubbio, se non sapete dove andare a parare, imbastite Mage Knight che tanto è bellissimo e le piacerà sicuramente.

 

| Epilogo 

Con questa disamina concludo questa (prima?) rassegna dei migliori giochi da tavolo per conquistare una donna, la mia raccolta di suggerimenti per voi che cercate la giocatrice dei vostri sogni ludici. Ovviamente ce ne sarebbero ancora a pacchi ma non I migliori giochi da tavolo per conquistare una donna, no Takenokovolevo esagerare. Come forse avrete notato ho volutamente omesso alcuni titoli noti per essere la risposta tipica del maschio nerd, in particolare l’emblema della pucciosità: Takenoko. Perché se volete conquistare una donna con un gioco che so che non vi piace (dai ammettetelo) ma perché ha un panda carinissimo e la scatola rosa allora lasciate perdere. Come lasciate perdere se a tutti i costi cercate solo giochi facili. Se amerà i giochi amerà voi, ma se non amerà i giochi, beh rinunciate, almeno ludicamente. Attenzione, se la vostra bella vi propone Unlock lasciatela perdere e uscite dalla ludoteca con un sonoro “francamente lo odio”.

 

 

Related Posts

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy