I migliori giochi da tavolo per conquistare una donna

di Daniel “Renberche” | I migliori giochi da tavolo per conquistare una donna 

Una caratteristica presente ancora oggi nel mondo dei giochi da tavolo è la carenza di figure femminili. Va detto che l’andamento è tendenzialmente positivo, che sempre più esponenti della coppia cromosomica XX si affacciano a questo mondo, ma continua a prevalere decisamente la parte maschile. È quindi un’ardua impresa il conquistare una donzella per quanti, come voi, hanno come miglior arma di fascino l’essere intrinsecamente degli spostatori di pedine, mescolatori di carte, spingitori di meeple e acquirenti compulsivi di scatole. Come fare dunque a conquistare ludicamente una donna? Quali giochi e quali approcci utilizzare per renderla affascinata dal nostro mondo e perché no, un giorno, portarla al nostro talamo di gioco? Buona lettura!

Premessa numero 1: l’articolo è tendenzialmente ironico e asintoticamente scemo. 
Premessa numero 2: l’autore declina ogni responsabilità da eventuali due di picche, missioni fallite, componenti mancanti, carte e cuori strappati. In fondo nei giochi a volte si vince a volte si perde, l’importante è non sbagliare (troppo) le regole.

I’mi son un che, quando
Amor mi spira, gioco, e a quel modo
ch’è ditta dentro vo significando.
“O frate, issa vegg’io”, diss’elli, “il nodo
che ‘l Dante e me ritenne
di qua dal giocar novo ch’i’odo!”

(versi modificati dagli originali 49-57 del Purgatorio di Dante)

Prima di tutto dovete osservare e capire bene i gusti della vostra interessata, mica potete prendere la prima scatola che vi passa per le mani e sciolinare regole furiosamente. Per questo ho preferito dare delle indicazioni individuando possibili categorie di interesse. Sotto quindi con questa personale raccolta deii migliori giochi da tavolo per conquistare una donna.

| La storica

Se ama la Storia quale miglior modo di metterla seduta di fronte ad un gran tabellone raffigurante il mondo, dei bei segnalini colorati e la possibilità di scatenare una Guerra Nucleare? Avrete sicuramente capito che mi sto riferendo a Twilight Struggle, un gioco che vi permetterà di mettere in mostra tutta la vostra conoscenza della Storia Contemporanea, facendole capire che non siete dei banali topi preda del primo capitan pifferaio che passa, ma attenti osservatori di ciò che accade attorno a voi e conoscitori dei fatti della recente Storia. Mi raccomando quando esce la carta Duck & Cover fischiettate la relativa musichetta. Notate che nella sua borsa vi è “La battaglia. Storia di Waterloo” di Alessandro Barbero? Sparatevi un bel Command & Colors Napoleonics e vedrete che dopo quello (unito alla visione del film “Waterloo” di Sergei Bondarchuk) vi guarderà quasi come guarda il noto professore piemontese. Se invece la vedete attenta a leggere “Declino e caduta dell’Impero romano” di Gibbon, mostrate dapprima una lacrimuccia in ricordo dell’Impero, e poi tirate fuori la scatola di Pandemia: La Caduta di Roma e assieme muterete il corso della Storia di Roma!

| La campagnola

Se la fanciulla ama la natura e la campagna fate la combo March of the Ants più Myrmes. Rimarrà estasiata dalla vostre conoscenze mirmecologiche, dal sapiente uso che farete di larve e formiche operaie, e non potrà resistere ai feromoni che lascerete sul tabellone (mi raccomando contegno!). E per dare il tocco di grazia ad una serata campagnol-romantica immaginate di costruire la vostra fattoria del futuro, acquistando stalle e campi di frumento con Agricola. Capirà che avete sì le scatole grosse ma un cervello decisamente fino. Poi se volete rischiare e andare sul proibito, arrischiatevi con Bee lives, we only know summer, ma fate attenzione a dove manderete le vostre api: tra un fiore e l’altro c’è sempre il rischio di finire in una burrasca.

Finita qui? Ma neanche per sogno!

continua nella pagina successiva

Renberche

Renberche

German per vocazione e genetica, ma amante anche dei giochi storici. Segue ciò che Kickstarter produce, spesso pentendosene. Gioca a tutto ma si lamenta quando c'è un dado da tirare. Conosciuto anche come il nauta polacco, data la passione per i giochi in tema Est Europa. La mia top 3? Agricola, Twilight Struggle, Le Havre. La mia bottom 3? Unlock, Avalon e Intrigue. Perché una formica come logo? Ovvio perché adoro i giochi con le formiche (e anche api, ma dovevo scegliere). Dov'è Alkyla? C'è un articolo a riguardo. Extra: divoratore di libri, fanatico di F1, socio CICAP e web master di questo sito.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy