Sezione: On the board

La colonna di fuoco - fonte: bgg

On the Board #96: La Colonna di Fuoco

di Luca “Maledice”

Dopo il successo  dei “I Pilastri della Terra” e “Mondo senza Fine”, la saga di Kingsbridge, che ha appassionato milioni di lettori nel mondo, si è rivelata nel terzo libro “La Colonna di Fuoco” che in Italia è uscito lo scorso settembre. Chi gioca da tavolo da un po’ di tempo, sa che erano stati fatti due giochi ispirati ai due romanzi precedenti e quindi era lecito aspettarsi una controparte ludica anche per questa Colonna di Fuoco. Così è stato!  L’ambientazione ci porta in un mondo di mercanti  del 1500 che si vedono coinvolti in una guerra di religione tra protestanti e cattolici all’ultimo rogo. E’ riuscito questo titolo portato da Giochi Uniti a superare i due capitoli precedenti? Buona Visione…

On the Board #95: Noria

di Luca”Maledice”

Cercando in rete la parola Noria, scopro che si tratta di una ruota idraulica che ha la funzione di sollevare acqua sfruttando la corrente di un corso idrico. In realtà il gioco ci porta in nuova era per le navi volanti (in effetti quella vecchia aveva un po’ stufato). Alla guida del tuo impero commerciale, potrai dedicarti alla scoperta di nuove isole volanti, costruire una flotta di navi volanti e investire in prestigiosi progetti sul volo. Ma attenzione perché tutto sarà controllato da una spietata guerra politica. .

On the Board #94: L’oracolo di Delphi

di Luca “Maledice”

Stefan Feld abbandona l’insalata di punti e con il suo L’oracolo di Delphi propone una gara per 2-4 giocatori: chi sarà il più veloce a portare a termine le 12 imprese volute da Zeus e tornare al cospetto del Dio? Le imprese in cui ci cimenteremo prevedono: combattere 3 mostri, erigere 3 statue, consegnare 3 offerte ad altrettanti templi, costruire 3 santuari.

l tabellone centrale rappresenta il mare da cui sorge Zeus ed è costellato da isole che dovremo esplorare. Consultando l’oracolo, ovvero tirando 3 dadi con facce di diverso colore dovremo decidere quali azioni svolgere tra cui navigare, caricare statue da erigere e offerte da portare ai templi, costruire santuari e sconfiggere mostri. Il tutto è guidato da uno schema di colori che ritroviamo in ogni elemento del gioco: le azioni vanno selezionate facendo combaciare il colore del dado all’elemento del tabellone con cui vogliamo interagire. Nel corso del gioco, 6 divinità ci aiuteranno con le loro abilità speciali, per svolgere azioni extra o per migliorare le azioni già a disposizione. Detto questa Buona Visione…

On the Board #93: The Colonists / I Coloni

di Luca “Maledice”

Eh si cari miei a sorpresa torna un bel On The Board che era da un po’ di tempo che non riuscivamo a pubblicare. Questa volta abbiamo a che fare con una scatola di un certo peso della Lookout Games e prossimamente portato in Italia dalla Cranio, in cui vestiremo i panni di un sindaco alle prese con il lavoro, l’educazione, la crescita demografica e l’urbanistica della nostra città. Ecco il contenuto di questo mattonazzo tutto german. Buona Visione…

On the Board #92: Cry Havoc

di Luca “Maledice”

Cry Havoc, edito dalla Portal Games e ideato dal trio Grant Rodiek, Michal Oracz e Michal Walczak. Precedentemente conosciuto col nome di Battle of York, il gioco ha avuto un lunga gestazione, iniziata nella primavera del 2012, ma arrivato nelle case dei giocatori nella scorsa fiera di Essen: il gioco racconta di un pianeta lontano, lontano dove degli indigeni sono belli e e felici, fino all’invasione di tre razze aliene (umani ovviamente compresi) pronti a conquistare le preziose risorse, in puro stile Avatar. Un gioco di conquista sci fi asimmetrico che ha diviso tutta la redazione di Gioconauta in questo nuovo On the Board. Buona Visione…

On the Board #91: V-Commandos

di Luca” Maledice” V-Commandos

E dopo il tutorial di “Tocca a Te : V-Commandos è un gioco cooperativo in cui da 1 a 4 giocatori fanno squadra contro le forze nemiche controllate dal gioco. Ogni giocatore interpreta uno specialista commando. Si può scegliere di giocare su un solo terreno (partita rapida) o un’intera operazione, composta da più obiettivi che devono essere completate attraverso vari terreni.
Ogni turno inizia con un evento che può influenzare i piani dei commandos. Poi ogni commando alternativamente, nell’ordine scelto dai giocatori, esegue 3 azioni nel tentativo di progredire verso verso gli obiettivi di squadra. Infine nuovi rinforzi nemici, giocando secondo le proprie regole, entrano nel terreno, si muovono e attaccano.
I turni di gioco continuano fino all’esito positivo o negativo dell’operazione.

On the Board #91: FireTeam Zero

On The Board – Fireteam Zero

di Luca “Maledice” Lanara

Nel 1942, quattro soldati svanirono dal programma di formazione del neonato Primo Battaglione Ranger e i loro nomi furono rimossi dalla lista dei partecipanti. Scelti per le loro abilità uniche, avrebbero combattuto in segreto contro sovrannaturali e terrificanti nemici. E questa è la loro storia…” Una simile introduzione mi ha fatto ricordare quella della sigla dell’A-Team. Potevo non approfondire la cosa? Vediamo quello che ci propone questo Fireteam Zero.

Siamo di fronte ad un cooperativo per 2-4 giocatori in cui i protagonisti dovranno affrontare diverse missioni di difficoltà crescente in cui ritagliarsi un percorso fra le orde di mostri che li possa portare a scoprire ed estinguere la fonte di tutto questo male che si è scatenato sulla terra. Buona Visione…

On the Board #90: Terraforming MARS

di Luca “Maledice” Lanara Terraforming MARS 

Nel 2400, l’uomo comincia a terraformare il pianeta Marte. Grandi corporazioni, promosse dal Governo Mondiale sulla Terra, avviano grandi progetti per aumentare la temperatura, il livello di ossigeno e la copertura degli oceani fino a rendere l’ambiente abitabile.

Featuring Recent Posts WordPress Widget development by YD