Nippon, il videotutorial

di Sara “Miss Meeple” Trecate Durante l’epoca Meiji, a cavallo tra il diciannovesimo e il ventesimo secolo, il Giappone si apre al commercio con l’estero e alle importazioni. L’industria vive un fiorente More »

Miniboard #15: Kreo

di Luca “Maledice” Lanara Kreo Kreo è un altro gioco cooperativo. Stavolta si incarnano Titani per creare insieme il pianeta ideale. Gioco di astuzia e intuitivo in cui la deduzione e la cooperazione More »

Yokohama, il videotutorial

di Sara “Miss Meeple” Trecate A cavallo tra il diciannovesimo e il ventesimo secolo, la città portuale di Yokohama si apre a fiorenti scambi commerciali con l’estero. Merci pregiate vengono esportate e i More »

Ice Cool – Recensione

di Davide “Canopus” Tommasin Ice Cool Ice Cool, voluto gioco di parole per richiamare per assonanza il termine High School (scuola superiore), è stato una delle rivelazione per visibilità dell’ultimo Spiel, al More »

Tales of the Arabian Nights, il videotutorial

di Marco “alkyla” Oliva In Tales of the Arabian Nights sei un eroe o un’eroina in una storia di avventura e meraviglie, proprio come quelle di cui parlò Scherazade al suo incantato More »

 

Assalto Imperiale – Guida all’acquisto consapevole

di Federico “Kentervin” Assalto Imperiale

Assalto Imperiale è un gioco che non ha certo bisogno di presentazioni: basato sull’evoluzione del “motore” di Descent, può contare su un’ambientazione tra le più amate al mondo ed una modalità campagna che garantisce un’elevatissima rigiocabilità.
Fantasy Flight Games però non rinuncia alla sua solita politica di smembrare il gioco in più parti; una volta aperta la scatola ci si rende immediatamente conto che alcune miniature sono state sostituite da token in cartoncino e che i personaggi sono stati distribuiti in pack da acquistare a parte.
Per avere il gioco completo (in termini di miniature, perché Assalto Imperiale così com’è offre già ore e ore di divertimento) è necessario acquistare l’intera Wave 1, a cui nel tempo si sono affiancate altre Wave (al momento ce ne sono nove). Chi si avvicina per la prima volta al mondo di Assalto Imperiale, vista la miriade di pack finora usciti, si porrà quindi qualche lecita domanda:

By Order of the Queen: a difesa della regina… su KS

di Alberto “Doc” By Order of the Queen

Sempre alla ricerca di qualche titolo interessante, sono incappato questa volta in un cooperativo fantasy dai disegni fiabeschi che su Kickstarter dopo due settimane di campagna, sta riscuotendo ampi consensi e altrettanti incassi. La raccolta infatti ha abbondantemente coperto il valore per la sua realizzazione e sono stati sbloccati già numerosi stretch goal. Seguitemi e vedremo insieme di scoprire il funzionamento di By Order of the Queen.

kiwetin

Kiwetin, non si muove foglia che il dado non voglia

di Daniel “Renberche”

Le foglie, si sa, sono tra le cose più ovvie e più comuni al vedere. E forse l’abitudine ci ha fatto nascondere la meraviglia che rappresentano e la vita che simboleggiano, dalla nascita alla maturazione dove sono verdi e rigogliose, fino alla triste e malinconica caduta, dopo essere diventate raggrinzite e gialle. Chissà però se osservandole più da vicino non si possa vedere qualcosa che le sostenga, degli spiritelli magari, intenti in una gara per portare la foglia più lontana possibile, verso un fiore sacro. Buona lettura!

superhot

SUPERHOT: The Card Game. Carte bollenti per serate in solitaria

di Daniel “Renberche”

Nonostante il titolo lasci intendere dissolutezza, il gioco di cui andrò a trattare non parla di calienti serate per eremiti. Superhot: the card game è frutto di una trasposizione da videogame a gioco in scatola, nello specifico in un mazzetto di carte comode comode da trasportare. Nel gioco risulterà fondamentale la scelta di quante carte giocare dato che, come accade anche nella versione virtuale, il tempo di gioco sarà determinato da ciò che il giocatore farà, e non da uno scorrere indipendente del tempo. Direttamente dalla terra dell’Aquila d’Argento quindi, un nuovo sparatutto per chi non ha paura di morire (o di restare con carte inutili in mano). Buona lettura!

Flash corner

Flash News Corner #18: notizie in breve dal mondo ludico

di Gioconauta Flash News Corner #18

Come promesso la rubrica è tornata a stretto giro in quanto il web in questo momento di certo non manca di darci ogni giorno qualche spunto interessante da approfondire. Se poi pensiamo che La fiera di Norimberga è dietro l’angolo è che fra tre mesi ci aspetta un nuovo appuntamento con PLAY di sicuro non resteremo a becco asciutto. Eccoci quindi con Flash News Corner #18 con cui abbiamo recuperato un’altra interessante carellata di news. Al solito, Buona lettura!

Tortuga 1667

Tortuga 1667: non importa chi sei l’importante è che rubi agli spagnoli

di Daniel “Renberche”

Un tempo i mari non erano solcati come oggi da placide navi da crociera, portaerei grandi come il paese dove vivo e da sottomarini russi, ma da navi in legno ricche di mandarini e topi, dove la vita a bordo non era certo delle migliori. Se a questo aggiungiamo che se eravate marinai spagnoli, equivaleva ad essere ricoperti di miele in mezzo a degli orsi, in quanto sareste stati attaccati da chiunque passasse per quelle acque, vista la fama di trasportare dei bei bottini. È sarà proprio il ruolo di passanti e predatori che vestiremo nel gioco qui descritto, anche se dovremmo fare ben attenzione anche a nostri colleghi di predata.

Buona lettura!

Kingdom Death: il Regno di un American (seconda parte)

di Max “Luna” Rambaldi 
[parte prima]
[► Play versione audio] Kingdom Death

Avvolta dal clima di famiglia, la ciurma si concede una pausa. Fuori cade una pioggerellina fitta, ma dentro ti brucicchia un calore piacevole. Non impazzisci per i giochi guidati dal caso, ma se van giocati che sia almeno con lo spirito giusto, e qui l’hai trovato tutto. Non sta nel vino, perchè bevete bibite gassate tu e Maledice. Lo vedi guizzare tra i cartoni di pizza sulla tavola imbandita, lo ascolti nel piacevole chiasso di chi gioca per la compagnia, lo Spirito. Lo fai tuo.

Kingdom Death: la Morte di un German (parte prima)

di Max “Luna” Rambaldi

[► Play versione audio] Kingdom Death

Sabato 4. Posto sbagliato.
Ci sono giorni in cui sai che tutto ciò che si paleserà di fronte a te avrà forma cubica e facciate dipinte a polka dots. Sai anche che il lato che vedrai più spesso conterrà un misero pallino. O un uno. Un uno romano magari. In ogni caso un epic fail. Ma quello che è importante per un’elvetica è l’organizzazione: basta essere preparati.

Nippon, il videotutorial

di Sara “Miss Meeple” Trecate

Durante l’epoca Meiji, a cavallo tra il diciannovesimo e il ventesimo secolo, il Giappone si apre al commercio con l’estero e alle importazioni. L’industria vive un fiorente periodo di sviluppo e prendono forma i cosiddetti Zaibatsu, conglomerati industriali e finanziari in concorrenza tra loro.

In Nippon, ogni giocatore controlla uno Zaibatsu e si pone l’obiettivo di costruire e sviluppare nuove fabbriche, di avviare la produzione di merci e di soddisfare i bisogni della popolazione aumentando l’influenza sulle varie regioni del Giappone.

Con un meccanismo di piazzamento lavoratori “al contrario”, che prevede di prelevare i lavoratori dal tabellone per scegliere un’azione da effettuare, anziché posizionarli, si procede turno dopo turno allo svolgimento di una tra le seguenti azioni: costruire una fabbrica, migliorare una fabbrica, produrre merci, fornire merci alla popolazione e posizionare così segnalini influenza sulla mappa, aumentare la propria produzione di denaro e carbone, sviluppare la propria conoscenza, piazzare dei bonus per aumentare le influenze territoriali, risolvere contratti con la vendita di merci.

Completa la panoramica delle azioni possibili il processo di consolidamento, che prevede di resettare la propria plancia e pagare per i lavoratori utilizzati (premiando chi assolda lavoratori di un unico colore e facendo pagare di più a chi utilizza lavoratori diversi tra loro).

Tre momenti di calcolo del punteggio interrompono la partita e permettono di guadagnare punti vittoria per la situazione attuale di segnalini influenza posizionati sulla mappa. A fine partita, si aggiungono i punti finali in base ai moltiplicatori che ognuno, nel corso del gioco, avrà accuratamente distribuito sulla propria plancia.

Il regolamento completo di Nippon è presentato nel video di Miss Meeple:

Cosa ci aspetta per il 2018: Seventh Cross e Street Masters

di Federico “Kentervin” Seventh Cross

Il 2017 è da poco iniziato e già il nostro sguardo volge verso il primo trimestre del 2018, data di consegna prevista per Seventh Cross, ultimo titolo a cui Brad Talbot Jr. (già autore di Millennium Blades ed Exceed, tanto per citare solo alcuni dei suoi ultimi lavori) sta lavorando da alcuni mesi.

Featuring Recent Posts WordPress Widget development by YD